Valori di nichel a Chiusi, la precisazione di Bioecologia

[30 gennaio 2014]

In merito agli articoli di stampa pubblicati di recente da alcuni quotidiani locali e nazionali relativi ai valori di nichel riscontrati nella falda idrica nella zona di Chiusi Scalo, Bioecologia* ribadisce che tali concentrazioni non possono essere fatte risalire in alcun modo alla propria attività produttiva. A stabilirlo è stata l’Arpat che nel novembre del 2013 ha precisato anche che “la costante presenza di valori eccedenti il valore soglia per il nichel potrebbe essere messa in relazione con la geologia del territorio”. I valori superiori ai limiti di legge sono stati infatti rilevati anche a monte dell’impianto rispetto alla direzione di falda a conferma della non correlazione dell’impianto con l’andamento della presenza di nichel nella falda. Secondo l’Arpat, inoltre, “l’andamento dei valori non è mai stato rappresentativo di un trend crescente da mettere in relazione ad eventuali impatti dovuti all’attività produttiva”.

Si ricorda che il monitoraggio presso l’impianto in oggetto è stato autorizzato con l’Autorizzazione integrata Ambientale e che i controlli da parte dell’Azienda – affiancati a quelli di Arpat – sono stati avviati nel 2008 con periodicità semestrale. A tali attività, sono infine da aggiungere quelle programmate con l’obiettivo di potenziare le misure di controllo e di verifica, sia a monte che a valle dell’impianto. E’ infine da sottolineare che il servizio di depurazione degli scarichi fognari delle imprese presenti nell’area artigianale di Chiusi Scalo è effettuato Bioecologia, attraverso una convenzione con il Comune di Chiusi e il gestore del servizio idrico integrato, solamente a partire dal 2009.

Bioecologia ritiene, quindi, priva di fondamento ogni associazione tra l’impianto e la presenza di nichel e del tutto immotivata la diffusione di tutte quelle notizie che oltre a causare un infondato allarme, possono ledere l’immagine dell’Azienda.

In considerazione dei dati sopra forniti, che dimostrano in modo oggettivo l’assoluta estraneità dell’attività produttiva svolta da Bioecologia rispetto ai valori riscontrati, questa Società si vedrà costretta ad assumere ogni iniziativa utile per tutelare l’onorabilità del proprio operato laddove l’impianto di Chiusi venisse associato alla presenza di nichel nella falda idrica.

*La società Bioecologia di Chiusi è partecipata di Sienambiente