Dopo i temporali, la Marmettola imbianca il fiume Frigido [FOTOGALLERY]

[8 luglio 2014]

Elia Pegollo ha scritto al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi un messaggio, condiviso da Legambiente Lunigiana che ha contribuito a rilanciarlo su Facebook, con le impressionanti foto che pubblichiamo circa quanto sta accadendo al fiume Frigido.

Ecco cosa scrive Pegollo a Rossi: «Fiume Frigido ore 12,30 del 7 luglio 2014, all’altezza di Borgo del Ponte – Massa. alla cortese attenzione delle Istituzioni, preposte al governo del Territorio. la marea bianca, inesorabile, dopo il temporale della scorsa notte… vorrei ancora ricordare che nella seconda metà degli anni ’90 dello scorso millennio furono impiegati ben 5 miliardi delle vecchie lire, a carico della comunità, per scolmare da marmettola una porzione del corso d’acqua…vorrei ricordare che l’acqua è vita…. prenda nota Governatore Rossi, prima di aprire nuove cave!!!….».

Il messaggio fa chiaramente riferimento al Piano Paesaggistico della Toscana recentemente approvato dal Consiglio Regionale e che, per quanto riguarda le cave di marmo delle Apuane, non piace per niente agli ambientalisti ed alle migliaia di cittadini che hanno firmato la petizione per salvare le Apuane.