L’impegno per l’acqua “inizia da te”: gli under 12 ci provano insieme a Green Cross

«L’acqua è vita ma non è infinita». I ragazzi per la salvaguardia dell’oro blu

Un cittadino europeo consuma in media tra i 200 e i 250 litri di acqua al giorno, un abitante dell’Africa ne ha a disposizione soltanto 20

[18 giugno 2013]

Nell’anno internazionale della cooperazione nel settore idrico, anche la XXI edizione del concorso “Immagini per la Terra”, l’iniziativa di educazione ambientale organizzata da Green Cross Italia, in collaborazione con il ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca, è stata incentrata sul tema “Inizia da te: l’acqua”. E i ragazzi under 12, studenti delle scuole primarie e dell’infanzia,  hanno risposto alla grande: circa 18.500 su un totale di 30.000 partecipanti al concorso, hanno partecipato all’iniziativa di sensibilizzazione sul tema, allo scopo di impegnarsi in prima persona per salvaguardare l’oro blu, avendo presenti alcuni numeri, sempre sconcertanti.

Mentre, infatti, un cittadino europeo consuma in media tra i 200 e i 250 litri di acqua al giorno per attività quotidiane come bere, lavarsi e usare i servizi igienici, un abitante dell’Africa ne ha a disposizione soltanto 20: donne e bambini impiegano diverse ore di cammino per raccogliere acqua da fonti salubri e sicure.

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità e la Fao, nel mondo più di una persona su sei non ha accesso a fonti di acqua potabile, circa 894 milioni di esseri umani. Ed entro il 2025 quasi 2 miliardi di abitanti del pianeta vivranno in regioni ad alto rischio di crisi idrica.

«Le giovani generazioni sono consapevoli che la disponibilità di risorse naturali in futuro è a rischio – ha dichiarato il presidente di Green Cross Elio Pacilio -. È per questo che si attivano in prima persona, impegnandosi concretamente per costruire un domani sostenibile, investendo la loro creatività, le conoscenze, l’entusiasmo. Con Immagini per la Terra abbiamo voluto sostenere questi percorsi e abbiamo lanciato un messaggio che è stato interpretato alla perfezione dai più piccoli come dai più grandi. E con il premio in denaro che consegneremo ai vincitori daremo un contributo per valorizzare e tutelare l’ambiente».

I ragazzi hanno realizzato disegni, filastrocche, giochi, video, spettacoli teatrali e vere e proprie manifestazioni cittadine e coniato alcuni slogan come  “La partita della vita senza acqua è già finita”, “L’acqua è vita ma non è infinita e non c’è goccia da perdere per salvare la vita”, “Tutti i grandi uomini amarono l’acqua. Proteggila, e anche tu sarai un grande”, che sono stati riportati nei loro percorsi didattici.