Livorno, ecco le “zucche per la solidarietà” per le imprese agricole colpite dall’alluvione

Chi vuole contribuire può acquistare una zucca direttamente in azienda (a Livorno in Via Germania 4) e presto anche in tutti i Mercati di Campagna Amica della Toscana

[15 settembre 2017]

A Livorno una settimana fa, nella notte tra sabato e domenica, in poche ore è caduta più pioggia di quanta registrata negli ultimi otto mesi. Il maltempo si è abbattuto non solo  in città ma anche nelle campagne circostanti devastando il lavoro di intere famiglie e distruggendo decine e decine di ettari di terreni agricoli che sono stati sommersi, stalle, serre e capannoni completamente allagati, strutture, trattori, macchinari ed attrezzi danneggiati, impianti elettrici saltati, balle di fieno e ortaggi da buttare con perdite complessive stimate in oltre 3,5 milioni di euro.

Oggi l’incontro di agricoltori e allevatori alluvionati per fare il punto sull’emergenza e con il presidente nazionale della Coldiretti Roberto Moncalvo nell’Azienda agricola f.lli Biricotti fortemente danneggiata in Via dell’Ardenza 14 a Livorno. “Qui la produzione è completamente distrutta – ha detto Tulio Marcelli, presidente di Coldiretti Toscana che ha accompagnato Moncalvo – con attrezzature perdute e macchinari non più funzionanti tra cui le pompe per l’irrigazione, i bruciatori per riscaldamento e le invasettatrici e i volontari sono al lavoro per pulire e togliere il fango che ha distrutto anche i prodotti pronti per la vendita. Una quadro desolante!”. La situazione non è migliore nell’azienda agricola di Federico Rustici che produce ortaggi dove le attrezzature e i mezzi agricoli come i trattori e motocoltivatore sono completamente fuori uso, alcuni sono dispersi e alcuni sono interrati con il terreno che deve essere bonificato. Vincenzo Abate che alleva bovini da latte ha perso invece circa 300 rotoballe di fieno per l’alimentazione del bestiame e attende la bonifica del terreno per rimuovere il materiale trasportato dall’evento alluvionale. Sono solo alcuni esempi di aziende travolte dall’alluvione che ha colpito soprattutto le aziende florovivaistiche, orticole e gli allevamenti a sostegno dei quali è partita la solidarietà tra gli agricoltori con il coordinamento di una apposita task force.

La gara della solidarietà è partita da subito in modo spontaneo e generoso. Si va da Leonardo ed Enrico Garzelli, che hanno 65 e 72, noti agricoltore della zona che mettono a disposizione del giovane Federico Rustici i loro terreni per far ripartire la produzione orticola. Simbolo di questa gara la campagna “LE ZUCCHE DELLA SOLIDARIETA’ per salvare un’impresa agricola acquistando una zucca direttamente in azienda (a Livorno in Via Germania 4) e presto anche in tutti i Mercati di Campagna Amica della Toscana in un unico abbraccio agli agricoltori livornesi.

“La nostra Organizzazione – commenta Antonio De Concilio, direttore regionale – si è subito mobilitata sia a livello istituzionale, con una nota ufficiale alla Regione Toscana, affinché si attivino tutte le procedure previste dalle leggi, ma anche con aiuti concreti di uomini e mezzi per sostenere le famiglie colpite da un evento calamitoso del tutto eccezionale. I soci di Coldiretti hanno voluto portare la solidarietà ai colleghi colpiti dall’alluvione insieme ai cittadini che hanno saputo dare coraggio alla voglia di ricominciare”.

di Coldiretti Toscana