Saccecav acquisisce il depuratore di Schiopparello (Elba) da Evoqua Water Technologies

[2 novembre 2015]

Depuratore Schiopparello

Saceccav S.p.A. ha firmato l’atto di acquisto del ramo d’azienda della multinazionale Evoqua Water Technologies,  nella quale sono confluite parte delle attività di Siemens Water Technologies che è titolare dei contratti di ammodernamento e realizzazione degli impianti di depurazione delle acque reflue di Schiopparello, (nel Comune di Portoferraio, all’Isola d’Elba,  di Recco (GE) e del nuovo impianto consortile di Levanto e Bonassola (SP).

La Saceccav spiega che «Per tutti gli impianti è adottata la tecnologia MBBR (Moving Bed Bio Reactor –  Biomasse adese su letto mobile, ndr)., fondata sull’impiego di membrane quale elemento filtrante che garantisce rese di depurazioni tra le più elevate» e sottolinea che «La presente acquisizione prevede un giro d’affari di 5,4 milioni di euro che si completerà tra il 2015 e il primo semestre del 2016».

Il depuratore di Schiopparello, progettato per 25.000 abitanti equivalenti, dovrebbe finalmente risolvere gran parte dei problemi di depurazione del capoluogo dell’Isola d’Elba e mandare finalmente definitivamente in pensione il “depuratore” del  Grigolo, a ridosso delle mura del centro storico mediceo di Portoferraio, che ha dato spesso grossi problemi di cattivi odori e di sversamenti da rotture della condotta sottmarina di scarico dei reflui,  problemi denunciati più volte sia dai cittadini che da Legambiente Arcipelago Toscano e Goletta Verde.

Saceccav è  una società del  Gruppo Bona Dea, attiva nel settore della depurazione delle acque reflue e vanta un’esperienza trentennale nella realizzazione e gestione di impianti.  In una nota si legge che l’operazione di acquisizione del nuovo depuratore di  Schiopparello e dei due impianti liguri  «Rientra nel programma di crescita che Saceccav ha avviato per il rilancio dell’attività aziendale dopo la profonda ristrutturazione che ha comportato il ricambio del management e il rinnovamento dell’attività commerciale. Nel 2015 si prevede un giro di affari di circa 10.000.000 di euro in crescita nell’anno successivo».

Oltre che nel trattamento dell’acqua e della depurazione, Il Gruppo Bona Dea, è attivo nella produzione di energia da fonti rinnovabili  con la sua  controllata errenergia e  nei servizi di ingegneria con SGI – Studio Galli Ingegneria. Il gruppo occupa attualmente più di 200 persone.

Secondo l’Ingegnere  Pier Giorgio Romiti, residente di Saceccav, «Questa acquisizione è un ulteriore gradino nel percorso di crescita di Saceccav che si riflette con un effetto trainante sull’intero Gruppo. La grande attenzione da noi dedicata all’ambiente in generale e all’acqua in particolare conferma la scelta strategica di crescita del Gruppo e l’approccio a 360° per la gestione delle risorse ambientali ed esauribili».