Trovato l’accordo per il depuratore di Coltano nel Parco San Rossore

[20 dicembre 2013]

La Regione Toscana ha stanziato 300mila euro per il nuovo depuratore a servizio dell’abitato di Coltano (PI) nel Parco di Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli. L’impianto sarà realizzato grazie all’accordo di programma, approvato in giunta, che è stato siglato oggi da Regione Toscana, Provincia di Pisa, Ait (Autorità idrica toscana), Gestore del servizio idrico integrato, Comune di Pisa e Ente Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli.

«La Regione ha voluto questo accordo  per risolvere in tempi rapidi le criticità ambientali della zona generate dallo sviluppo urbano e dal problematico funzionamento dell’impianto esistente» ha spiegato l’assessore regionale all’ambiente Anna Rita Bramerini. Soddisfazione, oltre che dalla Provincia di Pisa presente alla firma dell’accordo con presidente Andrea Pieroni e dell’assessore Valter Picchi, è stata espressa dal sindaco di Pisa Marco Filippeschi: «Grande soddisfazione per lo stanziamento di 300mila euro per il depuratore, uno degli impegni che l’Amministrazione si era assunta nei confronti dei cittadini in Coltano. Ma questa è una buona notizia anche per tutta la città e per la sua qualità urbana». Con il finanziamento, sarà possibile realizzare le opere necessarie di messa in sicurezza, di ripristino ambientale e realizzare il nuovo depuratore di adeguate capacità ed idonea impiantistica, per dare soluzione alle problematiche e garantire il ripristino della tutela ambientale.

«Quest’accordo è importante perché risolve un piccolo ma annoso problema del depuratore di Coltano, nel Parco di San Rossore- ha sottolineato Alessandro Mazzei, direttore generale dell’Ait- E’ importante perché è stato un esempio positivo di collaborazione istituzionale tra Regione, Autorità idrica toscana, Provincia e Comune di Pisa, e soggetti privati. Mi pare utile, quindi evidenziare l’aspetto metodologico, cioè l’approccio virtuoso alla soluzione del problema». Il nuovo depuratore sarà realizzato e gestito da Acque SpA, gestore del servizio idrico integrato del territorio.