Dalla Toscana 6 caravan per le regioni terremotate. Coldiretti: «Aiutateci a trainare la solidarietà»

Nei mercati di Campagna Amica ed on-line i prodotti degli agricoltori danneggiati dal sisma

[2 dicembre 2016]

terremoto-codiretti

Trainiamo la solidarietà è  lo slogan con cui Coldiretti Toscana si è messa in moto dare una mano alle popolazioni del centro Italia, colpite dal terremoto, in particolare con la ricerca di  camper, roulotte e caravan.

Obiettivo raggiunto: «Nei giorni scorsi, da Donoratico,  sono partiti  i primi due mezzi, consegnati ad Arquata del Tronto – sottolinea la più grande associazione agricola –  Altri  due partiranno oggi con la stessa destinazione. A questi, la settimana prossima, se ne aggiungeranno altrettanti diretti a Norcia».

Il presidente di Coldiretti Toscana, Tulio Marcelli, spiega: «Abbiamo voluto acquistare sei roulotte da mettere a disposizione degli amici allevatori di Marche ed Umbria Le prime due sono giunte a destinazione: un trasporto  particolarmente impegnativo anche per le avverse condizioni meteorologiche. Ad attenderle i colleghi di Coldiretti Marche, che, poco tempo fa, avevano lanciato la richiesta di aiuto per reperire sistemazioni mobili, diventate merce introvabile nelle  zone colpite dal sisma».

Antonio De Concilio, direttore di Coldiretti Toscana, aggiunge: «Abbiamo raccolto l’appello e ci siamo immediatamente attivati: contribuiremo così a dare una sistemazione dignitosa che rendesse sopportabili anche le situazioni metereologiche avverse a sei famiglie di allevatori che non intendono abbandonare il loro territorio e che, sfidando le scosse, i disagi,  il maltempo, continuano a portare avanti con determinazione la loro attività” “Non ci fermeremo qui. La ricerca  di mezzi continua: invitiamo privati, rimessaggi e rivenditori che hanno a disposizione soluzioni idonee a prendere contatto con Coldiretti Toscana. In attesa dell’arrivo dei moduli ad uso abitativo e  per il ricovero del bestiame, roulotte e camper sono indispensabili per consentire ai terremotati di far fronte al freddo e alle intemperie dell’inverno».

Intanto in Toscana prosegue e si intensifica anche la vendita dei prodotti degli agricoltori delle aree colpite dal sisma. Va a ruba soprattutto la caciotta della solidarietà: presente in molti mercati di Campagna Amica della regione, dove se ne sono vendute migliaia di forme, è poi possibile acquistare i prodotti tradizionali delle aree agricole terremotate attraverso il sito www.toscana.coldiretti.it.