È nata Federcanapa, la nuova federazione della canapa italiana

[23 febbraio 2016]

federcanapa canapa

Nel corso della seconda edizione di Canapa mundi, la fiera internazionale della canapa appena conclusasi con successo a Roma, è stata costituita Federcanapa, la Federazione della canapa italiana. I soci fondatori sono imprese, esperti ed associazioni operanti da lungo tempo nel mondo della canapa, che in Italia vanta una solidissima tradizione: ancora negli anni ’40 del secolo scorso il nostro Paese rappresentava il secondo produttore mondiale di canapa industriale.

La Federazione nasce ora con l’intento di dare voce e supporto tecnico-scientifico al fermento di iniziative in atto da due o tre anni in tutte le Regioni italiane e di costituire una rappresentanza autorevole nei confronti del governo, delle amministrazioni regionali e degli altri settori industriali.

Presidente è stato nominato Beppe Croce, direttore dell’associazione Chimica Verde Bionet e responsabile agricoltura di Legambiente. «Il primo grande banco di prova della nuova Federazione sarà il disegno di legge sulla canapa, fermo al momento al Senato – dichiara Beppe Croce – Vogliamo ottenere rapidamente un buon testo che finalmente permetta a ogni agricoltore, industriale o commerciante della canapa in Italia di operare in tranquillità e con adeguate tutele legali».

Insieme a Croce, nella nuova Federazione annovera tra i soci fondatori la South Hemp di Taranto, Ecohemp di Padova, eletta azienda sementiera di Bari, la Kdm di Mantova, la Salute Sativa di Asti, la Trionfi Honorati di Jesi, le associazioni Aprocama, Chimica Verde Bionet, Italcanapa, Toscanapa. Tra gli esperti, spiccano Alessandro Bozzini – per molti anni rappresentate della Fao per l’Europa e grande autorità internazionale nel campo delle scienze agrarie -, Gianpaolo Grassi, primo ricercatore del Crea per la canapa, che da molti anni lavora sul miglioramento genetico e sullo sviluppo di nuove varietà, e infine Stefano Amaducci, coordinatore del progetto europeo Multihemp e presidente del Comitato scientifico della nuova Federazione.