Post alluvione in Maremma: riapre Conserve Italia

[31 luglio 2013]

Dopo 8 mesi dall’alluvione che ha colpito la Maremma, oggi è stato aggiunto un tassello importante per il ritorno alla normalità. E’ stato inaugurato ad Albinia (Gr), il nuovo stabilimento di Conserve Italia, azienda leader nella trasformazione del pomodoro, che ha subito danni per 8,6 milioni di euro in seguito all’alluvione del novembre scorso.

All’evento hanno partecipato gli assessori regionali all’agricoltura, Gianni Salvadori, e all’ambiente, Anna Rita Bramerini.

«Ho apprezzato in maniera particolare che nonostante i danni subiti l’azienda abbia continuato a pensare di investire in Toscana- ha sottolineato  Salvadori–  Tuttavia non si può non prendere atto dei cambiamenti climatici in corso e di quanto sia necessario (rivolgendosi al  Governo) destinare ulteriori risorse mirate a riparare i danni in agricoltura. Basti pensare che in questa zona le imprese del settore hanno subito perdite per 57 milioni di euro e che fino a questo momento hanno potuto contare soltanto sui 4,5 milioni di euro messi a disposizione dalla Regione Toscana dal proprio bilancio».

In effetti se Albinia è tornata quasi alla normalità e se molte aziende che coltivano pomodoro possono guardare con ottimismo al futuro con la riapertura di Conserve Italia, molte altre aziende agricole sono tutt’ora in difficoltà avendo perse diverse stagioni di semina e trovandosi ancora alle prese con terreni agricoli modificati nella loro composizione in seguito all’“invasione” del limo giunto con l’alluvione.

Anche dall’assessore all’ambiente, Anna Rita Bramerini, è venuto un apprezzamento per l’azienda: «Siamo di fronte ad una grande azienda che merita una menzione speciale poiché, senza per il momento poter accedere a particolari aiuti economici, è riuscita a risollevarsi senza far mancare a quest’area neppure un posto di lavoro e senza dover ricorrere ad un’ora di cassa integrazione. In questa zona anche la Copaim è riuscita a vincere questa scommessa, ma l’inaugurazione di stamani è la conferma che si può essere buoni imprenditori e fornire esempi concreti di managerialità e lungimiranza a servizio del lavoro e dei territori».

Il presidente della provincia di Grosseto Leonardo Marras dopo aver ringraziato pubblicamente Enzo Rossi, direttore dello stabilimento di Albinia, ma anche assessore provinciale all’agricoltura per il doppio ruolo svolto egregiamente in un fase di estrema difficoltà, ha voluto  spendere parole di riconoscenza per le maestranze dello stabilimento di Albinia: «Con l’impegno che avete messo sin dal giorno successivo all’alluvione nell’opera di bonifica e ripristino dei macchinari, avete dato a tutti un esempio di forza d’animo, di determinazione e attaccamento al lavoro. Troppe volte in questo Paese ci si piange addosso e si aspetta un intervento eterno che risolva i problemi, invocando lo Stato senza muovere un dito. Sono orgoglioso di rappresentare una comunità che ha dimostrato di avere le energie per reagire da sola, rimboccandosi le maniche senza aspettare che qualcun altro risolvesse i problemi per noi. E per questo vi ringrazio dell’esempio che avete dato a tutti» ha concluso il presidente della Provincia.