Allevatori, sui predatori la Regione mantiene la promessa d’aiuto

[8 ottobre 2014]

Danni dei predatori all’attività zootecnica: le domande si potranno presentare dal 13 ottobre prossimo fino al 14 novembre 2014, attraverso il sistema informatico di ARTEA, l’agenzia regionale della Toscana per i pagamenti in agricoltura. Ne dà notizia l’assessore regionale all’agricoltura, Gianni Salvadori (nella foto).

«Il decreto che approva il bando con le modalità per le domande, le caratteristiche necessarie e i tempi è stato già emesso dal dirigente competente – annuncia l’assessore – e sarà pubblicato a giorni sul BURT, il bollettino ufficiale della Regione. Al bando sono allegate le tabelle con le somme che verranno riconosciute per i danni da predatori a tutte le tipologie di animali: ovini, caprini, bovini e bufalini, suini, equini e asinini. Come avevamo annunciato dopo la riunione con le associazioni degli agricoltori, che si era tenuta nel luglio scorso, il bando è uscito nelle date indicate. Diamo così risposte concrete – sottolinea l’assessore – alle richieste degli allevatori, su un tema molto sentito e delicato. Gli indennizzi riguardano tutto il territorio regionale».

Gli allevatori potranno presentare domanda per eventi che siano stati certificati da veterinari Usl e che siano compresi fra il 1 gennaio e il 31 ottobre 2014 e abbiano determinato la morte o il ferimento grave di uno o più capi allevati. Entro il 30 novembre dovrà essere completata l’istruttoria delle domande, verificati i requisiti, e pronunciata l’ammissibilità. Dopodiché sarà stilata la graduatoria e si procederà alla liquidazione.

di Regione Toscana