Abbattimenti degli ibis di Orbetello, oggi l’ultima udienza del processo contro il bracconiere

La Lav parte civile: «Giustizia per gli ibis e per tutti gli animali vittime dei fucili»

[13 settembre 2016]

ibis-orbetello

Era il 2012 e due ibis eremita volavano nei cieli della laguna di Orbetello. Gli animali facevano parte di uno specifico progetto scientifico finalizzato al ripopolamento della specie in Europa (ce ne sono ormai solo 300!). I ricercatori gli avevano insegnato quale tratta migratoria percorrere con un deltaplano ma la caccia e il bracconaggio in Italia non perdonano e i due animali sono stati abbattuti. Anne-Gabriela, la ricercatrice che stava seguendo il tragitto degli Ibis con radiocollare, aveva ritrovato i due animali a terra sanguinanti ma ancora vivi. Le ferite riportate però sono state letali.

Un cacciatore è stato individuato e noi di Lav  ci siamo costituiti parte civile al processo di cui domani (oggi per chi legge) si terrà l’ultima udienza.

Il nostro ufficio legale in questi anni ha lavorato perché domani il colpevole sia finalmente condannato, perché sia fatta giustizia per gli ibis e per tutti gli animali vittime dei fucili.

di Lega Antivivisezione