All’Elba la Festa delle Farfalle si fa in due: appuntamenti l’1 e 2 giugno a San Piero in Campo

Un convegno sulla farfalla di San Piero e la tradizionale passeggiata con panzanella e tonnina finale

[30 maggio 2017]

Quest’anno la Festa delle Farfalle organizzata da Legambiente e Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano non si terrà nel tradizionale scenario del Santuario delle Farfalle Ornella Casnati a Monte Perone (del quale è previsto un completo restyling) ma  a San Piero in Campo e si svolgerà in due giorni.

Infatti, l’1 giugno  alle ore 21,00 la Saletta dei Cristalli in Piazza di Chiesa a San Piero ospiterà l’incontro dal titolo “Zerythia cassandra linnea: la più rara farfalla dell’Arcipelago Toscano che vive solo a San Piero“, durante il quale Leonardo Dapporto, del dipartimento di Biologia dell’Università di Firenze, scopritore della  Zerythia cassandra e fondatore del Santuario delle farfalle Ornella Casnati, e  Gea Ghisolfi, laureanda in Biologia all’Università di Firenze che sta terminando la tesi di laurea sulla Farfalla di San Piero, racconteranno, con foto e dati la storia di una scoperta eccezionale e le ultime (buone) novità sull’areale e le piante nutrici  di una farfalla che doveva essere “scomparsa”. L’incontro è organizzato insieme al Circolo Culturale le Macinelle di San Piero in Campo.

Il 2 giugno ore 10,30  sarà la volta dell’ormai tradizionale Festa delle Farfalle, con  ritrovo alle 10,30  al magnifico balcone panoramico di Facciatoia a San Piero in Campo, da dove partirà la Butterfly Walk, una passeggiata/visita guidata nella bellezza dell’Elba, fino al suggestivo Mulino di Moncione,  alla scoperta dell’areale della Farfalla di San Piero e che sarà l’occasione, grazie a guide di eccezione come Dapporto e Ghisolfi, per capire insieme come proteggere questa farfalla endemica di questa limitata parte dell’Isola d’Elba.

Al ritorno a San Piero  gli escursionisti troveranno ad aspettarli panzanella (anche vegetariana), tonnina e vino per tutti. Gli organizzatori invitano chi può e vuole a portare un dolce.

Le iniziative dell’1 e 2 giugno a San Piero fanno parte della 15esima edizione di Piccola Grande Italia, la Festa Nazionale dei Piccoli Comuni per un’Italia dal futuro Green, che gode dell’alto patrocinio del Presidente della Repubblica e di quello dei ministeri dell’ambiente, delle politiche agricole e dei beni e le attività Culturali e di Carabinieri Forestali, un’iniziativa che coincide con l’anno dei Borghi indetto dal Ministero  dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Una iniziativa nazionale che vede impegnati Legambiente, Anci, Federparchi   e Symbola e che  ha  l’intento di portare alla luce le piccole realtà territoriali, farle scoprire e valorizzare, e che vede protagoniste le comunità che si proporranno come custodi del proprio territorio, per un’economia rispettosa di paesaggi ed identità.