Anche l’Arcipelago Toscano nel progetto Life Asap sulle specie aliene invasive finanziato dall’Ue

Salute, ecosistemi e biodiversità a rischio. Arginare il fenomeno e tutelare le specie autoctone il più presto possibile

[3 gennaio 2017]

specie-aliene-invasive

Le specie aliene invasive rappresentano una minaccia per la biodiversità e per la nostra salute. La lotta agli “alieni” ( Invasive alien species – Ias) in Europa ha un impatto socio-economico elevatissimo e l’Italia, per conformazione geomorfologica e clima, è uno dei paesi maggiormente a rischio.

Il13 gennaio alle ore 11.00 a Roma, presso l’Orto botanico (Largo Cristina di Svezia), verrà presentato il programma Life Asap (Aliens Species Awarness Program): un progetto europeo per arginare il fenomeno e tutelare le specie autoctone “il più presto possibile” e che punta a limitare la diffusione e l’impatto delle specie aliene invasive attraverso la consapevolezza e la partecipazione dell’opinione pubblica.

Coordinatore e beneficiario del Life Asap è l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, i partner sono: Regione Lazio, Università degli Studi di Cagliari, Unicity, Legambiente, Federazione Italiana dei Parchi e delle Riserve Naturali Europarc Italia (Federparchi).

Il progetto, del valore complessivo di 3.140.305 euro, è finanziato con 1.844.005 euro dall’Unione europea e tra i co-finanziatori ci sono: Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, Parco nazionale Arcipelago Toscano (che vanta riusciti progetti di eradicazione delle specie aliene), Parco nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese, Parco nazionale del Vesuvio, Parco Nazionale dell’Aspromonte, Parco Nazionale del Gran Paradiso

Life Asap, iniziato il 30 settembre 2016 e che terminerà il 30 marzo 2020, interessa tutte le regioni italiane