Birdwatching, uomini e donne lo fanno diverso

[30 dicembre 2014]

Nello studio “The Gendered Nature of Serious Birdwatching” pubblicato su Human Dimensions of Wildlife, i ricercatori Sunwoo Lee della Palacký university (Repubblica Ceca) e  Kelli McMahan e  David Scott delle università texane di Baylor e Texas A&M, analizzano come il genere sia legato a un’attività di svago e scoperta come il  birdwatching, giungendo alla conclusione che «i maschi hanno più probabilità rispetto alle donne di fare escursioni di birdwatching, riferiscono di poter identificare più uccelli in base alla vista ed al suono e dicono di possedere più attrezzature riguardanti il birdwatching».

Tuttavia, tra uomini e donne non c’è differenza nell’impegno messo in questa attività e nel tempo libero che impiegano. «Sia gli uomini che le donne – dicono i tre ricercatori – hanno la stessa probabilità di riferire che il birdwatching fornito loro benefici duraturi nel tempo. I maschi sono stati più propensi a riferire che birdwatching ha permesso loro di mostrare le loro abilità, mentre le femmine attribuiscono maggiore importanza al  birdwatching come forma di arricchimento, piacere e soddisfazione personale e come passatempo».

Insomma, anche un’attività come il birdwatching dimostra che i maschi della nostra specie ostentano attitudini competitive e sono disposti a percorrere lunghe distanze per trovare uccelli rari o insoliti, mentre le femmine umane si mostrano meno esibizioniste e più socievoli, e si “accontentano” di osservare quel che la natura mette loro vicino.  Matthew Merritt, direttore di  Bird Watching, dice di aver spesso osservato un atteggiamento ossessivo nei  birdwatchers maschi, alcuni dei quali fanno di tutto per ampliare la lista delle specie avvistate: «Non capisco i twitchers che guidano per 300 miglia per vedere un determinato uccello e poi ritornato dritti indietro».

L’indagine ha riguardato 954 soci dell’American Birding Association ed ha rilevato che gli uomini considerano il birdwatching come un’esperienza competitiva e prendono appunti meticolosi su ogni specie vista, mentre le donne vedono il loro hobby più come occasione di arricchimento personale.

Gli uomini hanno di solito attrezzature da birdwatching molto più costose rispetto alle donne, acquistano abiti più “professionali” e guide sul campo, percorrendo lunghe distanze per vedere le specie che cercano. «In generale, sembra che gli amanti del birdwatching maschi beneficiano di  un senso di sfida realizzata e di unione -scrivono i ricercatori – Al contrario, le donne sembrano essere legate più emotivamente al birdwatching come un fine in sé».

I risultati dello studio dimostrano che gli appassionati di birdwatching maschi e femmine fanno il birdwatching in modo ugualmente serio, «ma mostrano diversi stili di birdwatching. Questi diversi stili di coinvolgimento suggeriscono che la partecipazione birdwatching dipenda dal genere».