Cave Alpi Apuane, il coordinamento apuano consegna l’esposto in Procura

[17 novembre 2016]

Stamane, giovedì 17 novembre ’16, la Procura della Repubblica di Massa Carrara ha ricevuto formalmente l’esposto sottoscritto da Legambiente, Italia Nostra, Wwf, Cai, Fai, Società dei Territorialisti e Rete dei Comitati a difesa del Territorio. Estensore dell’esposto è l’Avv. Vannetti (dei Centri di Azione Giuridica di Legambiente e professionista del Foro di Grosseto).

«Con la consegna odierna dell’esposto – dichiarano all’unisono i presidenti nazionali delle organizzazioni firmatarie – si apre una fase nuova per il movimento a tutela delle Alpi Apuane. Una fase in cui, con forza inedita, vogliamo riaffermare il pre/requisito della trasparenza e della legalità, affinché un territorio ferito come quello apuano possa finalmente riscattarsi dalle umiliazioni e dalle distruzioni degli ultimi anni».

«Contestualmente, ci piace evidenziare – proseguono i responsabili del Coordinamento Apuano – lo straordinario impegno inquirente che è già in atto su questo comparto estrattivo, sotto la sapiente regia del Procuratore della Repubblica Dott. Giubilaro. A lui, pertanto, con la consegna dei materiali e dei rilievi puntuali di oggi, vanno i nostri più fervidi auguri di buon lavoro».

Coordinamento Apuano