Chiusura centro riabilitazione rapaci di Cupi, Legambiente: intervento immediato per evitarla

Gentili: il Comune di Magliano trovi una soluzione che possa far proseguire le attività del Progetto Migratoria

[30 giugno 2017]

Il Centro di riabilitazione rapaci di Cupi sta per chiudere a causa della strada dissestata che non permette di raggiungere la struttura. Il problema è già stato sollevato da Luca Bececco, presidente dell’Associazione di volontariato Progetto Migratoria, che ha già comunicato agli uffici della Regione Toscana la decisione di chiedere il trasferimento degli animali in altra struttura.

Resterà intanto in funzione il centro inanellamento e cattura a scopo scientifico e l’osservatorio ornitologico del Malpasso, che continueranno le attività del progetto Ispra Monitring.

Secondo Angelo Gentili, della segreteria nazionale di Legambiente, «Il Centro di Cupi è un presidio fondamentale per la salvaguardia e la tutela di tutti quegli esemplari di rapaci, compresi i pulli, presenti nel nostro territorio. L’accudimento e il nutrimento degli animali in cura al centro di riabilitazione non si può interrompere per via di un accesso reso impossibile dalla strada. Chiediamo con forza al Comune di Magliano d’intervenire e trovare una soluzione in tempi rapidi che possa far proseguire le attività del Centro e del Progetto Migratoria».