Click, alieni tra noi. Parte il contest fotografico del progetto Life Asap

Fotografa le specie aliene per tutelare la biodiversità. C’è tempo fino al 31 ottobre per partecipare al concorso

[11 luglio 2018]

Non tutte le invasioni cominciano con una dichiarazione di guerra. Le specie aliene sono animali e piante che vengono introdotti in un’area diversa da quella di origine naturale per azione diretta volontaria o accidentale dell’uomo. La loro presenza sul territorio non è un arricchimento, come si può pensare dal punto di vista meramente quantitativo, ma può costituire una vera e propria minaccia alla biodiversità, in quanto elementi estranei all’ecosistema. E l’intensità del fenomeno varia a seconda del grado di adattamento delle specie, spingendosi a una vera e propria stabilizzazione: alcune non sopravvivono al trasporto o restano in ambienti confinati e controllati, altre, dette casuali, sopravvivono in natura e possono riprodursi occasionalmente, altre ancora sono in grado di adattarsi al nuovo ambiente, riprodursi e per questo si dicono naturalizzate o stabilizzate. Fino ad alcune specie che arrivano a essere invasive, mettendo in pericolo la biodiversità del territorio in cui arrivano.

Come scoprirle e come riconoscerle? Con un click: attraverso il contest fotografico promosso e organizzato da Legambiente nell’ambito del progetto Life Asap , sigla che sta per Alien species awarness program. Obiettivo: ridurre il tasso di introduzione delle specie aliene invasive in Italia e limitarne gli impatti sul territorio, coinvolgendo i cittadini.

Il contest è un concorso di merito aperto a tutti e gratuito. C’è tempo fino al 31 ottobre per partecipare al concorso “Click, alieni tra noi”, fotografando specie animali e piante che mettono a rischio la biodiversità del nostro territorio. Un modo per informare, prevenire e vincere premi destinati alle migliori immagini.

Si può partecipare con un numero massimo di tre fotografie inedite. Protagoniste degli scatti dovranno essere le specie aliene presenti sul nostro territorio. La proclamazione dei vincitori avverrà il 31 dicembre 2018, dopo la selezione svolta da una giuria composta da fotografi e giornalisti professionisti e da un rappresentante di ogni partner del progetto Life AsapP, ovvero Ispra, Regione Lazio, Federparchi, i parchi nazionali dell’Arcipelago Toscano, dell’Aspromonte, Gran Paradiso e dell’Appenino Lucano, Nemo srl, Tic Media e Università di Cagliari.

«Per contrastare il problema delle specie aliene invasive – dichiara Stefano Di Marco, responsabile Life Asap per Legambiente –  è necessario lavorare molto sul piano della prevenzione, svolgendo una capillare attività d’informazione e sensibilizzazione nei confronti del grande pubblico che molto spesso introduce queste specie in maniera inconsapevole. Attraverso il contest fotografico ci proponiamo di coinvolgere attivamente le persone nel progetto Life Asap, facendo conoscere i problemi ambientali, economici e sanitari che le specie esotiche invasive possono generare, favorendo in questo modo comportamenti più attenti e responsabili».

Le migliori venti fotografie faranno parte di una mostra dedicata all’argomento e verranno pubblicate sia sul sito web che sulla relativa pagina Facebook. Per i primi tre posti ci saranno i seguenti premi, rispettivamente dal primo al terzo classificato: iPad WiFi 128 GB, action camera GoPro Hero 5 e zaino fotografico Lowepro Flipside 400 AW.

Per una migliore informazione sulla tematica che viene affrontata, si consiglia di consultare il sito del progetto Life Asap.

Il regolamento e il modulo di partecipazione al concorso si trovano al link: bit.ly/2MJpSxH