Con il Wwf per conoscere meglio le isole del Giglio e Giannutri

[22 luglio 2013]

Il Wwf sezione di Grosseto, con il contributo del Parco Nazionale e la collaborazione della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, dal prossimo 23 luglio, fino al 27 agosto 2013, ogni martedì pomeriggio dalle ore 17,00 fino alle ore 21,00, organizza 6 appuntamenti di apprendimento culturale per far conoscere le peculiarità, le emergenze e le azioni di salvaguardia del patrimonio sia naturalistico, sia archeologico delle isole del Giglio e Giannutri.

Il Wwf, tramite la consulenza dell’esperta Guida Parco dell’Isola del Giglio e Giannutri, Marina Aldi,  metterà a disposizione dei partecipanti tutto il materiale audiovisivo e cartaceo, per avere una visione e una conoscenza a 360° delle ricchezze e priorità naturalistiche, sia terrestri che marine, delle due isole, nonché delle sue criticità dal punto di vista conservazionistico.

Inoltre, la stessa Marina Aldi, con la collaborazione della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana, oltre a far conoscere le ricchezze storiche e archeologiche delle due isole con materiale audiovisivo, cartaceo e fotografico, mostrerà anche i reperti del deposito archeologico, custodito in via Roma n°35 a Giglio Castello, sede dell’iniziativa, per dare una maggiore consapevolezza su ciò che dal punto di vista storico e archeologico si può e si deve ancora conservare e non distruggere o ignorare.

Per aderire all’iniziativa è necessario prenotare al 3280244996 e la partecipazione è gratuita.

di Angelo Properzi, presidente Wwf Grosseto