Contro gli incendi boschivi la Corea del Sud guarda all’esempio della Maremma

Una delegazione composta da 20 dirigenti in visita al Parco regionale per un confronto sulla prevenzione e gestione dell’emergenza

[10 luglio 2018]

Dalla Provincia di Gyeongsangnam-do nella Corea del Sud al Parco regionale della Maremma: una folta delegazione composta da 20 dirigenti dei vari dipartimenti della Forestale, dell’Ambiente e dei Parchi attivi nello stato asiatico farà visita domani al Parco toscano per avere un confronto riguardo le politiche di prevenzione ed i sistemi di gestione degli incendi boschivi.

L’interesse è concentrato soprattutto sui sistemi sviluppati per la prevenzione di incendi in aree verdi e per misure in larga scala, le tecnologie e i programmi usati per dare prontezza e rapida capacità di risposta in caso di incendi, i sistemi di gestione attraverso la collaborazione con i Vigili del Fuoco, il funzionamento della sala di controllo operativa, il livello di risorse e di personale impegnato.

Il Parco della Maremma ha naturalmente risposto positivamente alla richiesta, e ha organizzato l’incontro coinvolgendo le strutture regionali del Servizio antincendio boschivo della Regione Toscana (Aib), che illustreranno come funziona il sistema gestionale ed operativo per la prevenzione e la gestione degli incendi boschivi nella nostra regione, assieme al comandante dei guardiaparco del Parco della Maremma, che illustrerà le attività dell’Ente in questo settore estremamente strategico per il nostro territorio.

Dopo l’incontro che avrà luogo alla sede dell’Ente Parco, la delegazione sarà portata in visita alla base dell’elicottero della Regione Toscana che ha sede ad Alberese e se possibile verrà effettuato un volo dimostrativo delle operazioni di spegnimento.

Ad accogliere la delegazione della Corea del Sud vi saranno la Presidente Lucia Venturi, il Direttore Enrico Giunta ed il capo dei Guardiaparco Luca Tonini per il Parco della Maremma, Umberto Fralassi e Filippo Biagi per la Regione Toscana.