Cooperazione sostenibile. Plant for the future: la mostra che smaschera il consumo (in)sostenibile

[9 aprile 2014]

Cosa hanno in comune due città come Este (Padova) e Pesaro, così lontane tra loro? Plant for the future è il nome della mostra interattiva che accomuna le due città e che sarà inaugurata a fine aprile, invitando i curiosi ad intraprendere un viaggio all’insegna della riflessione e della scoperta.

Lo scopo della mostra è quello di far vivere l’esperienza del consumo (in)sostenibile delle foreste e dei suoi prodotti, accrescendo la consapevolezza sulla loro manutenzione.  Fondamentale sarà sottolineare i maggiori problemi di deforestazione e promuovere una cultura più sostenibile ed un uso più corretto delle risorse naturali.

La mostra, organizzata da COSPE nell’ambito del progetto ‘Educating to sustainable and responsible management of the forests in the world’, è composta da immagini che simboleggiano la relazione tra il genere umano e la natura in paesi come Brasile, Burkina Faso, Camerun e Cile: video-documentari e foto che descrivono la vita e il lavoro delle comunità rurali. Inoltre si potrà vivere un’esperienza sensoriale a 360° gradi grazie alle ricostruzioni in loco di un’area forestale degradata attraverso l’utilizzo di piante, oggetti evocativi e presentazioni audiovisive.

A Pesaro la mostra si terrà presso l’istituto geometra “Genga” dal 28 Aprile al 3 Maggio; in concomitanza con la mostra, nella stessa scuola saranno svolti dei laboratori didattici sulla gestione sostenibile delle foreste che coinvolgeranno in totale quattro classi.

Per maggiori informazioni e per scoprire le date della mostra di Este consultate il sito www.forestintheworld.org

Cospe