La Costa Concordia verso Genova. Galletti: «Resta in Italia, obiettivo raggiunto»

[25 giugno 2014]

A quanto pare la Conferenza dei servizi sulla rimozione e la destinazione della Costa Concordia, convocata a Roma dal commissario per l’emergenza Franco Gabrielli, è giunta al risultato voluto dalla Carnival/Costa Crociere: Genova.

Manca ancora uno step, però, che dà ancora spazio all’ipotesi Piombino. In realtà la Conferenza dei servizi, che oggi avrebbe dovuto dare il via libera al trasferimento del relitto a Genova, non ha infatti raggiunto un accordo per il voto contrario della Regione Toscana e della provincia di Grosseto e sarà quindi il governo a prendere una decisione finale, sembra già il 30 giugno.

Su cosa succederà sembrano esserci comunque pochi dubbi ed a confermarlo è una dichiarazione del ministro dell’ambiente  Gian Luca Galletti: «Oggi è stato raggiunto un risultato importante per il Paese: la Concordia verrà smaltita in Italia. Un obiettivo al quale ho lavorato fin dall’inizio. A fronte della soluzione Genova indicata da Carnival noi abbiamo portato in Conferenza dei servizi le nostre prescrizioni rigorose per assicurare il massimo livello di tutela ambientale in tutte le operazioni. Ora la decisione passa al Consiglio dei Ministri, faremo presto e bene».