E’ morta Puan, la più vecchia orangutan di Sumatra

La matriarca aveva 62 anni, è morta nello zoo australiano di Perth, lasciando 54 discendenti

[19 giugno 2018]

Puan, chiamata anche la “grande vecchia signora” è morta nello  zoo di Perth dopo essere stata sottoposta a eutanasia a causa di complicazioni legate all’età.

La nonna degli oranghi viveva nello zoo australiano dal 1968 e nel 2016 era stata ufficialmente riconosciuta dalla Guinness World Records come l’esemplare più vecchio della sua specie in pericolo di estinzione, gli oranghi di Sumatra (Pongo abelii) che in natura  raramente raggiungono 50 anni.

Si ritiene che Puan fosse nata in una giungla a Sumatra, in Indonesia, nel 1956, ma allo zoo di Perth sottolineano che  questa matriarca ha lasciato un «Incredibile eredità  di 11 figli e di un totale di 54 discendenti negli Stati Uniti, in Europa e altrove».

Il curatore dei primati dello zoo, Holly Thompson, ha fatto notare che i sui discendenti rappresentano il 10% del patrimonio genetico di tutti gli oranghi di Sumatra presenti negli zoo di tutto il mondo,

Secondo il Wwf, ormai ci sono solo circa 14.600 oranghi di Sumatra e alcuni sono figli dei discendenti di Puan rintrodotti in natura.

La direttrice dello zoo di Perth, Martina Hart, ha pubblicato un necrologio per ricordare Puan sul quotidiano The West Australian : «Nel corso degli anni le ciglia di Puan si erano chiuse, i suoi movimenti erano rallentati e la sua mente aveva iniziato a vagare. Ma è rimasta la matriarca, la signora quieta e dignitosa che era sempre stata».