Eccezionale: le formiche che formano catene per trasportare una preda [VIDEO]

[2 settembre 2014]

E’ risaputo che le singole formiche non sono molto intelligenti ma che una colonia di formiche che lavora insieme è capace capaci di imprese straordinarie. Ma quello che è stato scoperto è un comportamento mai visto prima: una colonia di formiche Leptogenys che si trasforma in una catena vivente per tirare un lombrico morto. sembra di assistere ad una catena umana o ad una gara di tiro alla fune, solo che è fatta da minuscoli e tenacissimi insetti che si sono “inventati” una nuova forma di cooperazione per rendere più facile ed efficace il loro lavoro.

Le formiche dimostrano così non sol di essere un superorganismo , cioè una specie che può essere compresa solo esaminando la somma delle sue parti, ma anche di vere comportamenti “lavorativi” flessibili ed adattabili alle esigenze.

La cosa ha sorpreso anche Helen McCreery, una ricercatrice dell’Università del Colorado che nel dicembre 2013 ha pubblicato su Insect Sociaux lo studio “Cooperative transport in ants: a review of proximate mechanisms” nel quale spiega che In esso si spiega che almeno 40 generi di formiche lavorano insieme per trasportare cibo e che ci sono due specie di formiche tessitrici in grado di lavorare in gruppo per trasportare uccelli, pipistrelli e serpenti verticalmente lungo tronchi d’albero. Ma secondo la McCreery il video delle catene di formiche mostra qualcosa di diverso: «Per me, questo comportamento sembra essere diverso in modo importante da ciò che è stato osservato in altre formiche (comprese le formiche tessitrici) – ha detto a The Atlantic – Queste Leptogenys stanno spostando le loro prede afferrandosi su formiche, invece che prendere tutte la stessa preda stessa. Si potrebbe sostenere che le catene si verificano perché le formiche afferrano qualsiasi cosa attaccata alla preda che stanno cercando di smuovere, ma non credo che questo sia quello che sta succedendo qui. A mio avviso, le formiche sono molto bravi a capire le differenze tra le loro sorelle (un’altra formica della colonia) e qualcos’altro, il che rende questo comportamento molto diverso da altri metodi di trasporto cooperativa documentati».

Secondo la McCreery questo comportamento non è un incidente, ma indica una strategia deliberata, dato che con la creazione di una catena le formiche possono massimizzare la loro forza di trazione.

Videogallery

  • Ants Work in Harmony