Ecco la Campanula martinii, la nuova specie di fiore italiana

[29 gennaio 2014]

La rivista scientifica Phytotaxa  ha pubblicato  la ricerca “Campanula martinii (Campanulaceae), a new species from northern Italy”  alla quale hanno partecipato Lorenzo Peruzzi, ricercatore del Dipartimento di Biologia dell’Università di Pisa,  Nico Cellinese del Florida Museum of Natural History dell’Università della Florida, una delle massime esperte della filogenesi della famiglia Campanulaceae, insieme a Franco Fenaroli, del Centro Studi Naturalistici Bresciani  del Museo Civico di Scienze Naturali di Brescia, e AnnaLaura Pistarino del Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino. I ricercatori italiani illustrano il ritrovamento di una nuova specie di fiore,  la Campanula martinii, che «Ha un colore fra il viola e il blu ed è diffusa nel Nord Italia, nelle prealpi Bresciane e in altre aree lombarde e trentine».

Il fiore appena scoperto è stato chiamato così in onore di Fabrizio Martini, noto studioso della flora delle Alpi.

Su Phytotaxa i ricercatori spiegano che «Campanula martinii è una nuova specie nel complesso di specie in C. rotundifolia» e che questo “nuovo” fiore «E’ apparentemente endemico delle pareti  dolomitiche e dei luoghi rocciosi delle Prealpi in Lombardia e nel Trentino-Alto Adige (Italia settentrionale). Le piante sono robuste con lunghi stoloni ipogei».

Lorenzo Peruzzi, che lavora da alcuni anni alla ricerca che documenta il ritrovamento, sottolinea che «Nonostante quello che si potrebbe pensare può capitare anche in Italia (e non solo ai tropici) di scoprire nuove specie di piante e l’indipendenza della Campanula martinii rispetto alle altre specie affini è stata comprovata da un dettagliato studio morfologico, cariologico e molecolare».