Ecoistituto e Legambiente in campo per la tutela della Sfagneta delle Pianore

E' un habitat originario del periodo glaciale, ed è la più importante fra le sfagnete dell’Italia Centrale

[23 marzo 2015]

Ieri mattina i volontari dell’Ecoistituto delle Cerbaie e di Legambiente Valdera sono intervenuti alla Sfagneta delle Pianore nel comune di Santa Maria a Monte per ripristinare i sentieri principali dell’area, invasi dalla vegetazione, e metterne in sicurezza la parte naturalisticamente più importante e pregiata.

La Sfagneta delle Pianore, un habitat originario del periodo glaciale costituito da comunità vegetali che si ritrovano soltanto alle latitudini più elevate del pianeta, per estensione e ricchezza di biodiversità è la più importante fra le sfagnete dell’Italia Centrale.

Restaurata nel 2010 con un intervento proposto dall’Ecoistituto delle Cerbaie, attende ancora che l’Amministrazione comunale di Santa Maria a Monte, responsabile delle fasi successive del progetto, realizzi gli accordi necessari alla sua manutenzione, necessaria per tutelare le specie rare e rarissime che la popolano e che rischiano di scomparire per la presenza di vegetazione invasiva.

Per arrestarne il degrado, i volontari hanno così effettuato alcuni lavori urgenti, consentendo che anche per la prossima primavera l’area sia fruibile dagli escursionisti e dalle scuole che richiedono di visitarla.

di Ecoistituto delle Cerbaie e Legambiente Valdera