Elba, Frana a Capo Bianco, «Cosa succede sulla costa?» (Fotogallery)

[2 marzo 2015]

Legambiente Arcipelago Toscano nei giorni scorsi ha ricevuto segnalazioni da alcuni cittadini di quello che, a prima vista, era stato scambiato per uno scarico di materiali sulla costa tra Capo Bianco – inserita nel 2014 nell’iniziativa “La più bella sei tu” da Legambiente tra le 10 spiagge più belle d’Italia –   e le due spiaggette sotto Viale Einaudi, a Portoferraio, Elba, proprio dove sono in corso lavori  di ampliamento di due ville costiere, con grossi interventi anche sulle aree di pertinenza.

Gli ambientalisti sono andati a vedere via mare e si sono resi conto che in realtà si tratta di una grossa frana distaccatasi sulla costa.

Inoltre, scrivono gli ambientalisti in una lettera inviata al Sindaco di Portoferraio, sempre lungo lo stesso tratto di costa adiacente all’Area di tutela biologica Le Ghiaie-Scoglietto-Capo Bianco, «Ci è stato segnalato un grosso lavoro di rimozione della vegetazione lungo la strada che porta al parcheggio costiero tra le spiagge di Capo Bianco e della Padulella «In questo caso, recatici sul posto abbiamo potuto verificare, in apparente assenza di cartelli attestanti la natura dei lavori, il completo abbattimento della vegetazione con la creazione di alcuni terrazzamenti, l’ultimo dei quali sostenuto da una palizzata realizzata a quanto sembrerebbe con la stessa vegetazione abbattuta».

Visto il delicato contesto ambientale e paesaggistico, caratterizzato alla presenza dell’Area di tutela biologica, la presidente di Legambiente Arcipelago Toscano, Maria Frangioni, chiede al Sindaco di Portoferraio Mario Ferrari: «Quali iniziative si intendano prendere per la messa in sicurezza di una costa frequentatissima durante il periodo estivo, in particolare rispetto al nuovo fronte di frana; Se la frana di Capo bianco abbia una qualche relazione con i lavori in corso nella soprastanti ville di Viale Einaudi; Se tali lavori, sia realizzati che in corso di realizzazione, siano conformi alle concessioni rilasciate dal Comune di Portoferraio, agli strumenti urbanistici ed ai vincoli paesaggistici ed ambientali ricadenti sull’Area; Quale sia la natura dei lavori accanto al parcheggio costiero e se siano conformi alle eventuali autorizzazioni rilasciate dal Comune di Portoferraio».