La festa degli alberi al Parco delle Cascine chiude l’Estate Fiorentina 2014

[19 settembre 2014]

Il 20 settembre Legambiente Firenze, in collaborazione con Controradio e con il sostegno dell’Estate Fiorentina 2014 del Comune di Firenze, presenta la Festa degli Alberi, una giornata alla scoperta del patrimonio boschivo del Parco più importante della città, il Parco delle Cascine.

L’appuntamento è dalle ore 10.00 alle 23.00, al pratone dell’Anfiteatro (o Prato delle Cornacchie), alle Cascine, per una giornata di attività aperte alla partecipazione gratuita di tutti, adulti e bambini. Ecco il ricco programma della Festa degli Alberi:

Il Parco Sonoro: sarà un’installazione temporanea e non invasiva di strumenti acustico/musicali realizzati con materiali di recupero. Con questi strumenti, che produrranno un suono particolare a seconda della collocazione, dei materiali e della tipologia di piante presenti, ognuno potrà liberamente sperimentare il suono e dare vita ad una performance artistica d’improvvisazione. L’evento sarà realizzato in collaborazione con l’associazione NoDump.

Alberi da leggere: cureremo una selezione di testi suggestivi (in prosa o versi) sugli alberi, sui boschi e sulle personificazioni mitologiche della natura. Sarà un percorso “da leggere e da narrare” che avrà fisicamente come tappe gli alberi più significativi di quell’area delle Cascine.

Artisti nel Parco: come novelli Arcimboldo inventeremo a nostro modo delle “Teste Composite” con gli elementi naturali di scarto del Parco.

Io sono un albero: il Parco sarà anche un luogo in cui riscoprire il benessere fisico, con lezioni di yoga, prendendo spunto dalla Vrksasana, la posizione dell’albero, in cui il corpo si protende verso l’alto come un cipresso rafforzandosi in stabilità, equilibrio e concentrazione. Questa sessione del programma sarà realizzata in collaborazione con l’Himalayan Institute.

Il Parco Tattile: ecco un percorso guidato alla scoperta della percezione tattile. Si può conoscere infatti una forma, anche solo toccandola e l’esperienza tattile è davvero portatrice di sensazioni ed emozioni molto diverse da quella visiva. Un percorso assai intrigante per i più piccoli e non solo.

A caccia di textures: a prima vista un albero può sembrare uguale ad un altro, ma ad uno sguardo più attento i dettagli di tronco, chioma e rami, possono rivelare l’esistenza di infiniti segni, solchi, colori. Con la tecnica del frottage, creeremo in questo caso immagini casuali ed imprevedibili.

Tanti tipi di alberi: sono stati anche loro giovani, piantati o nati da un seme trasportato dal vento, cresciuti superando tante avversità. Sono i “patriarchi”, detentori di saggezza e scrigni di storia, protettori e portatori al contempo di biodiversità, guardiani dell’equilibrio che da milioni di anni regola il mondo. Faremo una bella passeggiata nel Parco, alla scoperta delle tante essenze che vi vivono.

naso allinsù: si esplora “giocando con il naso” e provando a cambiare il proprio punto di vista e andando alla ricerca di odori particolari: essenze, fiori, cortecce, resine, piante, terra… tutto ciò che ci circonda può essere oggetto di questa esperienza, tanto più che l’olfatto è legato alla memoria.

Completerà il programma il promettente gruppo post-psychedelico degli Unmade Bed con un bel concerto notturno, dalle ore 21.00 alle 23.00

«Insomma – concludono Fausto Ferruzza e Lorenzo Cecchi, rispettivamente Presidenti di Legambiente Toscana e di Legambiente Firenze – una straordinaria Festa volta ad incrementare la consapevolezza di noi tutti rispetto al potenziale ecologico, ambientale, culturale e sociale rappresentato dal verde nelle nostre città, non più quindi come spazio marginale e subordinato alle aree urbanizzate ma risorsa centrale del nostro abitare quotidiano».

Legambiente Firenze aveva già lanciato il primo settembre un Concorso Fotografico aperto a tutti per «esaltare il valore naturalistico e culturale degli alberi più antichi, in tutto paragonabile a quello delle nostre inestimabili opere d’arte, e per contribuire a creare un’idea di bellezza diffusa». Le immagini, ognuna delle quali deve mettere  a confronto un albero monumentale di Firenze e un’opera d’arte “concepita” proprio negli stessi anni di quell’albero, dovranno contenere l’hashtag  #treescape, che serve a lanciare il contest fotografico. Il regolamento si trova sul  sito www.legambientefirenze.it,