Fetovaia: abbattuto l’abuso nel Parco Nazionale e ripristinato lo stato dei luoghi

Era un fabbricato abusivo sequestrato dal Corpo Forestale dello Stato

[9 ottobre 2015]

fetovaia

A conclusione delle indagini effettuate dal Comando Stazione del Corpo Forestale dello Stato di Marciana Marina e dopo gli atti conseguenti emessi della Procura della Repubblica di Livorno è stato ripristinato lo stato dei luoghi in un’area costiera di Fetovaia, una frazione balneare del Comune di Campo nell’Elba, dove erano stato scoperto un abuso edilizio nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano. Una vcenda della quale si era occupato anche greenreport.it e che aveva visto gli bientalisti elbani chiedere subito la demolizione e il ripristino dei luoghi.

Cosa prontamente avvenuta, come spiega in un comunicato il Coordinamento Territoriale per l’Ambiente dell’Arcipelago Toscano del Cfs: «La costruzione abusiva di un fabbricato abitativo effettuata nella baia di Fetovaia, nel Comune di Campo nell’Elba, all’interno del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, in zona di rispetto paesaggistico ambientale, sequestrata lo scorso luglio dal Comando Stazione del Corpo forestale dello Stato di Marciana Marina, è stata definitivamente demolita. Alla fine del mese di settembre, sotto il controllo degli uomini del Corpo Forestale dello Stato e in esecuzione all’ordinanza di demolizione emessa dall’ufficio comunale di Campo nell’Elba, il responsabile dell’abuso edilizio, ha provveduto a far effettuare la totale demolizione della costruzione con conseguente ripristino dello stato dei luoghi. Al termine delle operazioni il personale del Corpo Forestale dello Stato ha ripristinato il sequestro preventivo dell’area sulla quale era stato realizzato l’abuso».