Giornate della Bellezza, gli itinerari consigliati da Legambiente Turismo

Dal 27 maggio al 2 giugno per scoprire l'Italia che scommette su bellezza e sostenibilità

[15 maggio 2015]

Dall’inaugurazione del restauro del cretto di Burri in Belice in Sicilia, al circuito delle quattro abbazie di Santa Maria. Dall’Iso­la d’Elba alle colline di Osimo, dal Parco Valgrande al Cilento e al Delta del Po, dal lago Maggiore alla Marem­ma delle oasi protette di Burano e Ceriolo, dal borgo di Lovere al castello di Zorzino fino al sito di Oplonti: sono i  posti più belli scelti da Legambiente Turismo per far riscoprire all’Italia, dal 27 maggio al 2 giugno, la sua bellezza grazie con l’ormai tradizionale Voler bene all’Italia e con le giornate della bellezza. Itinerari di scoperta che raccontano «Un’Italia che sta cambiando e che ha scommesso sulla sua bellezza,  nascosta nelle infinite qualità ambientali, culturali e sociali del nostro Paese». E’ l’Italia che Legambiente, insieme al vasto comitato promotore di  Voler bene all’Italia, vuole far scoprire e valorizzare attraverso esperienze proposte in forma di viaggio, per vivere i territori in maniera autentica e conoscere le comunità della bellezza.

Dentro le giornate della bellezza, domenica 31 maggio 2015, torna per la dodicesima edizione Voler bene all’Italia, la festa dei piccoli Comuni, per valorizzare le qualità dei borghi e l’importanza che questa parte d’Italia riveste per tutto il paese, luoghi del  buon vivere e comunità vitali dove vale la pena tornare a investire ed abitare.  È nei territori che va giocata la scommessa dell’innovazione italiana.

La rete di Legambiente Turismo comprende ogni forma di ricettività in tutta Italia, selezionata tra le quasi 300 strutture affiliate, e garantisce servizi di qualità che vanno dall’uso delle fonti rinnovabili e dei sistemi di risparmio energetico alla gestione dei rifiuti e dell’acqua, dalla qualità del cibo alle attività didattiche fino alla promozione del territorio e delle forme di mobilità dolce. Hotel, relais, alberghi, agriturismi, B&B, bio fattorie, rifugi, centri di educazione ambientale e ancora stabilimenti balneari, centri sportivi, ristoranti, camping, villaggi e persino un osservatorio astronomico.

Le proposte di itinerari inediti create per Voler Bene all’Italia da alcune delle strutture della rete di Legambiente Turismo, che si impegna a promuovere esperienze di bellezza in simbiosi tra chi visita e chi ospita, sono tante e Angelo Gentili, responsabile nazionale di Legambiente Turismo, sottolinea: «L’Italia rappresenta un immenso patrimonio di arte e cultura, tra paesaggi indimenticabili e una varietà infinita di peculiarità territoriali. Il nostro è un Paese bellissimo. Questa è la nostra ricchezza fatta da comunità, aziende, piccole economie locali che con lungimiranza e creatività difendono e alimentano questa immensa dote nazionale prendendosi cura dei territori, sottraendoli spesso al consumo esasperato di suolo, illegalità e abbandono. E sono proprio questi luoghi, così attenti all’ambiente, che vogliamo mettere sul piedistallo per farne esempi concreti di turismo sostenibile».