Gli squali tigre sono le iene del mare: preferiscono le tartarughe morte o moribonde (VIDEO)

Uno studio nelle acque di Raine Island, dove nidificano 12.000 tartarughe verdi

[9 agosto 2016]

Squali tigre

Un team di ricercatori statunitensi, australiani e britannici ha trovato le prove  che gli squali tigre (Galeocerdo cuvier) preferiscono mangiare opportunisticamente le tartarughe verdi (Chelonia mydas) morte o indebolite invece che cacciare attivamente individui sani, nonostante abbiano maggiori opportunità per farlo. Lo studio “Behavioral evidence suggests facultative scavenging by a marine apex predator during a food pulse”, appena pubblicato su Behavioral Ecology and Sociobiology e condotto al largo delle coste australiane durante la stagione di nidificazione delle tartarughe, ha anche scoperto un comportamento delle tartarughe verdi sane che suggerisce che, durante la stagione riproduttiva, questi rettili marini non percepiscono gli squali tigre come una grave minaccia.

Il team di scienziati, guidati dai ricercatori della Rosenstiel school of marine and atmospheric science dell’università di Miami, ha utilizzato, per 5 anni, i dati satellitari provenienti da squali tigre e tartarughe verdi taggati largo della costa settentrionale di Grande Barriera Corallina Australiana, nelle acque che circondano Raine Island. In alcuni anni nel mare che circonda l’isola si aggregano fino a 12.000 tartarughe verdi per deporre le uova sulla spiaggia, il che offre agli scienziati uno spettacolare  laboratorio naturale per confrontare i movimenti e comportamenti delle tartarughe e degli squali tigre proprio mentre le concentrazioni di tartarughe marine sono superiore alla media.

Uno degli autori dello studio, Adam Barnett di Biopixel, spiega che «Dopo un lungo periodo di nidificazione a terra, molte tartarughe verdi sono indebolite ed esauste. In certi anni, in una notte possono morire fino a ben 80 individui e i loro corpi vengono poi trascinati in acqua durante l’alta marea»,

Hanno ricercatori hanno scoperto che l’emersione sia degli squali tigre che delle tartarughe verdi era più alta quando si sovrappongono i loro home range, più vicino a Raine Island e che il numero di individui di entrambe le specie cresce con l’aumentare della vicinanza alla linea di costa. In altri studi in cui era stata analizzata la sovrapposizione dell’home range di tartarughe verdi e squali tigre era stato osservato che le tartarughe che si isolano dalle altre sulla superficie del mare sono vulnerabili agli attacchi sferrati dagli squali tigre. Invece, quando gli squali tigre caccia le tartarughe inseguendole lo fanno dopo aver lanciato un attacco furtivo dal fondale marino.

Neil Hammerschlag, dell’Abess center for ecosystem science and policy dell’università di Miami, sottolinea che «Dall’analisi dei dati comportamentali degli squali tigre e delle tartarughe verdi tracciate, sembra che gli squali tigre pattuglino le coste di Raine Island per avere un paio di occasioni di mangiare le poche tartarughe morte che vengono trascinate in acqua o gli individui indeboliti che fanno al caso loro  acqua, invece di cacciare attivamente le centinaia di tartarughe verdi sane che incontrano tutti i giorni durante la stagione di nidificazione delle tartarughe». Gli squali probabilmente tralasciano la caccia attiva alle centinaia di tartarughe marine  per cercare gli individui morti e indeboliti: «E ‘energeticamente più vantaggioso e anche più sicuro per gli squali ripulire le carcasse piuttosto che dover inseguire le tartarughe vive – spiega Ancora . Hammerschlag – In questo modo, gli squali tigre sono simili ai carnivori terrestri, come le iene e gli orsi polari, che quando ne hanno l’occasione si cibano di carogne».

Richard Fitzpatrick, anche lui di Biopixel, conclude: «Raine Island è l’isola biologicamente più significativa della  Grande Barriera Corallina. Ospita la  più grande popolazione nidificante di uccelli di mare sulla barriera corallina e il più grande sito di nidificazione delle tartarughe marine verdi nel mondo. Fino ad oggi, è stata fatta molta ricerca su tartarughe e uccelli. Questa ricerca ha aumentato la nostra comprensione dei predatori che utilizzano la regione di Raine Island e a sua volta ha migliorato la nostra comprensione dell’intero ecosistema di Raine Island».

Videogallery

  • Study provides new insight into the behavior of an ocean top predator