Guida Blu, Castiglione della Pescaia regina dell’estate 2014. Bene Maremma, isole e Lago dell’Accesa

[13 giugno 2014]

La Guida Blu presentata oggi da Legambiente e Touring club con il titolo “Il mare più bello”, incorona come regina delle 5 Vele italiane Castiglione della Pescaia (Gr), mentre esce dalla classifica delle migliori Capalbio, scalzata dalle località del sud Italia che conquistano posti fino a poco tempo fa impensabili.

Significativa la motivazione con la quale Castiglione della Pescaia viene nominata prima in classifica: «Spiccano la tutela e valorizzazione dell’ecosistema costiero grazie a progetti per la conservazione e la conoscenza dell’habitat dunale e della Pineta litoranea. Significativa anche la promozione della mobilità sostenibile con le zone 30 e le piste ciclabili, il potenziamento dei servizi pubblici e delle azioni per incrementare la raccolta differenziata grazie al porta a porta negli stabilimenti balneari. Sul piano energetico sono stati installati pannelli fotovoltaici sul tetto del Comune e su quello delle scuole comunali. Infine i progetti dedicati al turismo sostenibile come il “Sistema Castiglione” per la realizzazione di una rete di strutture turistiche che segua i parametri di sostenibilità ambientale. Il territorio comunale si è arricchito anche di una rete sentieristica di 160 km, ha organizzato iniziative per conoscere il patrimonio naturale-culturale- storico dell’area archeologica di Vetulonia, della zona umida (sito Ramsar) della Riserva Naturale Diaccia Botrona. Infine quest’anno Castiglione della Pescaia è stato riconosciuto Comune Europeo dello Sport 2014 e di conseguenza ha intensificato le attività di vela, ciclismo, trekking, escursionismo, ecc.»

La toscana, o meglio l’Arcipelago Toscano, fanno ottima figura anche nella classifica delle Isole Minori, piazzando al terzo posto con 4 vele l’Isola del Giglio e al settimo Capraia. Gli 8 Comuni dell’Isola d’Elba sono tutte a 3 vele.
Si conferma nella top ten della classifica dei laghi Massa Marittima (Gr), sul lago dell’Accesa. Ed è più che ottimo il secondo posto come miglior comprensorio della Maremma Toscana e Laziale.

E’ giustamente soddisfatto il presidente della Provincia di Grosseto Leonardo Marras, che festeggia anche le 4 Vele per Follonica, Scarlino, Marina di Grosseto, Magliano in Toscana, Capalbio e Orbetello, mentre Monte Argentario si ferma a due vele. Marras sottolinea: «Ci sono dei primati che hanno un valore speciale. Quello riconosciuto stamani al Comune di Castiglione della Pescaia nella graduatoria della “Guida Blu” di Legambiente e Touring Club vale doppio, perché premia un Comune lungimirante che ha puntato su una strategia complessiva d’innalzamento della qualità dei servizi al turismo, e perché dà visibilità ad un intero territorio come la Maremma Toscana, costituendo un esempio per tutto il nostro sistema degli Enti locali. Ne va dato atto al sindaco Giancarlo Farnetani e alla sua Giunta, che quest’anno, aldilà delle 5 Vele Blu, investendo l’intero introito della tassa di soggiorno 2013, hanno saputo anche mettere a punto un format di eventi e manifestazioni come le Giornate Europee dello Sport, anticipando di tre mesi l’avvio della stagione estiva e riuscendo ad attrarre importanti flussi turistici Parallelamente a questo bel risultato, non va dimenticato che grazie ai Comuni di Capalbio, Magliano in Toscana, Grosseto (Marina di Grosseto), Scarlino e Follonica, la Maremma è il secondo comprensorio italiano per qualità dei servizi e dell’ambiente».

Il grossetano Angelo Gentili, responsabile turismo Legambiente, conclude: «Le località premiate con le 5 vele da Legambiente rappresentano l’eccellenza dei distretti del nostro territorio. È questo il modello di Maremma su cui dobbiamo puntare per un’offerta turistica sempre più competitiva, anche a livello economico. Chiaramente bisogna allo stesso tempo tutelare una passione che ancora mette in primo piano la bellezza paesaggistica, naturalistica e storico-culturale. Nella classifica delle 5 Vele l’ambiente sale sul podio, rappresentando uno scenario positivo che riesce a coniugare l’autenticità e l’identità dei luoghi con la bellezza assoluta: questo è il futuro dal punto di vista ambientale che vogliamo e sul quale dobbiamo scommettere coniugando ripresa economica e posti di lavoro con la grande e variegata ricchezza del distretto maremmano.

Il 16 agosto a Festambiente, festival nazionale di Legambiente che si terrà dall’8 al 17 agosto a Rispescia (Gr), ci sarà una giornata completamente dedicata alle Vele di Legambiente. Questo per festeggiare il successo della costa maremmana e confrontarsi con le altre esperienze d’eccellenze presenti sulla costa della penisola».