Impressionante: la sanguisuga mostro che ingoia il verme gigante [VIDEO]

[29 settembre 2014]

Una troupe della trasmissione BBC ha girato per la prima volta sul Monte Knabal, nel Borneo le immagini eccezionali ed impressionanti di una sanguisuga rossa che risucchia come fosse uno spaghetto e ingoia un verme gigante blu  lungo 78 centimetri.

Le immagini della scioccante clip fanno parte di un documentario che verrà trasmesso da “Wonders of the Monsoon” della BBC il 5 ottobre e mostrano la natura in tutta la sua ferocia che può a volte sembrarci aliena fino alla repellenza. In effetti la grossa sanguisuga rileva prima le tracce del verme seguendole come un cane da caccia, quando trova il verme blu lo “assaggia” rapidamente scorrendo con la bocca lungo tutto il suo corpo iridescente, poi, trovatane  la “fine” lo risucchia vivo velocemente.

Il verme cerca di sfuggire alla sanguisuga ma non può farci nulla e viene completamente risucchiato. il regista del documentario, Paul Williams, ha detto a The Telegraph: «Il  risultato è che abbiamo potuto verificare un comportamento predatorio visto raramente ed identificare una specie per la prima volta».
infatti, trovare questa terribile sanguisuga sul Kinabalu, la più grande montagna nel Borneo, è stata una sfida enorme e il team della BBC ha lavorato con l’ecologista Alim Bium, un ranger del Sabah Park, per individuarla. «Se si vuole filmare un predatore la cosa migliore da fare è quella di trovare la sua preda»,  spiega ancora Williams sul Telegraph, ma al suo team ci sono volute diverse settimane  di ricerche prima che un fortissimo temporale facesse emergere dal suoli un  gran numero di vermi blu, dopo sono arrivate le sanguisughe a caccia.

«Lavorando con Alim siamo stati in grado di illuminare a sufficienza l’area della foresta per filmare  la predazione – sottolinea  Williams  – E ‘stato emozionante e affascinante, mentre lui stava facendo la sua nuova scoperta scientifica, noi stavamo documentando questo comportamento per la prima volta».

Bium da parte sua spiega che di queste terribili sanguisughe si  sa molto poco: «non sappiamo come cacciano, o anche quanto diventano grandi, perché nessuno le aveva mai cercate»

“Wonders of the Monsoon”  si occupa della fauna selvatica e delle culture umane dall’Himalaya all’Australia settentrionale, dove la vita è plasmata dai monsoni, utilizzando tecniche di ripresa e tecnologie innovative che hanno permesso di documentare sorprendenti comportamenti degli animali ed eccezionali immagini delle tempeste mai visti prima: dagli adattamenti degli animali per sopravvivere al  monsone, come i cuccioli di orango che si costruiscono ombrelli di foglie, ai bizzarri bruchi delle foreste tropicali, che sfruttano il veleno dagli alberi per difendersi dai predatori, oppure l’immensa colonia di 300.000 volpi volanti rosse filmata per la prima volta nei Northern Territories  in Australia o ancora il gioco della vita e della morte dei pipistrelli che planano per bere nei fiumi infestati dai coccodrilli.

La sanguisuga rossa gigante filmata dalla BBc era lunga circa 30 cm ma gli esperti sono convinti che potrebbe diventare molto più lungo. Questi animali non sono più semplici succhiatori di sangue, sono diventati carnivori e, come dimostrano le immagini, sono in grado di ingoiare vermi lunghi più del doppio di loro. La sanguisuga, una delle sole due specie carnivore conosciute (l’altra vive in Giappone), non è stata ancora classificata dalla scienza, ma è ben conosciuta dalle tribù locali del Borneo che lo chiamano appunto “sanguisuga rossa gigante”

Videogallery

  • Monster leech swallows giant worm