Isola del Giglio, il Parco Nazionale al lavoro contro gli incendi e per il recupero della Rocca

Sopralluoghi anche nelle zone agricole del Parco e al Faro di Capel Rosso

[27 settembre 2018]

Parco nazionale arcipelago Toscano, Comune dell’Isola del Giglio e Misericordia hanno firmato un accordo tra per la istituzione del primo presidio  stabile per l’Antincendio Boschivo (AIB) gigliese.

L’atto è stato firmato da Giampiero Sammuri, presidente del Parco nazionale, Roberto Galli, responsabile della Protezione Civile in rappresentanza del Comune del Giglio e Pietro Baffigi, presidente della Confraternita di Misericordia “Stella Maris.  In una nota si legge che «L’accordo prevede un contributo del Parco di 3.000,00 euro l’anno alla Confraternita Sezione Misericordia “Stella Maris” per tre anni, per l’attività di prevenzione e lotta attiva agli incendi boschivi ad integrazione di quanto già stanziato dalle convenzioni in essere  previste dalle norme regionali in materia. Questo contributo consentirà un’organizzazione AIB locale in grado di garantire i supporti operativi previsti dai parametri della Regione Toscana, incluse attività di pattugliamento, avvistamento, incontri  di sensibilizzazione nelle scuole e con la cittadinanza sul tema AIB, rendendo così meno vulnerabile agli incendi il territorio isolano».

Il Sindaco del Giglio Sergio Ortelli ha ringraziato il Parco «per questo contributo che consentirà, attraverso un presidio stabile e strutturato, di valorizzare e ottimizzare il lavoro importante svolto dai volontari gigliesi per l’AIB».

Parco Nazionale e Comune hanno anche fatto un sopralluogo al cantiere aperto della Rocca gigliese per concordare con i progettisti le attività di restauro delle mura e ricordano che «La Rocca Gigliese, solo in parte aperta al pubblico, ha necessità di restaurare gran parte delle sale interne e che il Parco sta finanziando l’opera con fondi messi a disposizione dal Ministero dell’Ambiente per 800 mila euro. L’obiettivo dei lavori è di rendere accessibile e fruibile l’intera Rocca, simbolo dell’Isola,  e consentire in futuro un utilizzo per attività espositive ed eventi culturali».

Lo staff del Parco ha anche realizzato altri sopralluoghi nelle zone agricole dentro il Parco  e nell’area del Faro di Capel Rosso. Il previsto sopralluogo a Giannutri è stato rinviato a causa delle avverse condizioni meteo.