La Campania ospita la Conferenza Mondiale dei Geoparchi

[3 settembre 2013]

Prenderà il via domani al Palazzo Alario di Ascea (Sa), la XII edizione della Conferenza Mondiale dei Geoparchi (Egn Conference 2013), che si concluderà il 7 Settembre, nel cuore del Geoparco Nazionale del Cilento – patrimonio dell’Umanità dell’Unesco – dove si terranno 4 geoescursioni.

«Andremo sul Bussento, unico fiume sotterraneo dell’Italia Peninsulare  – ha informato Amilcare Troiano, presidente del Parco nazionale del Cilento – vedremo le sue 15 polle sorgive ma anche le grotte carsiche scavate dalle sue acque e di notevole valore geologico oltre che archeologico. Lo faremo seguendo un percorso di notevole interesse geoturistico fin quando i nostri occhi apriranno la vista sui Capelli di Venere, spettacolari e meravigliose cascate. Andremo nei borghi abbandonati, visiteremo le grotte preistoriche sulla costa con i reperti. Scenderemo nelle viscere della Terra per vedere un lago sotterraneo. Entreremo nella Grotta dell’Angelo dove sono state ritrovate evidenze di frequentazione umana appartenenti alle prime fasi dell’Età del Bronzo.

«La Grotta si sviluppa nel massiccio dei Monti Alburni – ha aggiunto Troiano – per una lunghezza complessiva di 3300 metri, con un dislivello di 46 metri. Visiteremo le Grotte dove è stato scoperto un importante resto fossile dell’uomo di Neanderthal e dove è ben documentata la presenza dell’Homo Sapiens. Visiteremo i siti greci e saremo alla Certosa di Padula con una geoescursione di 120 KM».

Alla conferenza parteciperanno 259 delegazioni straniere, provenienti da 40 Paesi (tra gli altri Cina, Giappone, Iran, Arabia Saudita, Spagna,  Francia, Germania, Finlandia, Norvegia, India, Brasile, Cile,  Colombia) e 75 italiane. Saranno presenti tutti i rappresentanti dei  92 Geoparchi esistenti al mondo ma anche ricercatori e operatori turistici. Nell’occasione verranno illustrate ricerche inedite sui cambiamenti climatici, geoconservazione, geoturismo, su vulcani e terremoti.  Il programma prevede per mercoledì 4 settembre, dopo i saluti del presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, la conferenza stampa inaugurale con la partecipazione di Patrick Mckeever , direttore delle Scienze della Terra dell’Unesco, di Amilcare Troiano, presidente dell’Ente Parco nazionale del Cilento, di Gianpiero Sammuri,  presidente di Federparchi, di Maurizio Burlando, coordinatore del Forum nazionale dei Geoparchi italiani, di Nikolaus Zouros, coordinatore del Forum dei Geoparchi d’Europa, di Gian Vito Graziano, presidente del Consiglio nazionale dei Geologi e di Francesco Peduto, presidente dei Geologi della Campania.

Alle ore 12 è prevista la conferenza del vulcanologo giapponese Nakada Setsuya che interverrà su tsunami, terremoti e vulcani. Giovedì 5 Settembre è atteso l’arrivo del ministro dell’Ambiente, Andrea Orlando e alle ore 19, presso il sito archeologico di Velia, è prevista la cerimonia dell’Egn Conference durante la quale verranno resi noti i nomi dei nuovi geoparchi. Il 6 e il 7 Settembre giornalisti, operatori turistici italiani e stranieri, ricercatori, parteciperanno al viaggio nel cuore del Geoparco nazionale del Cilento.