Conferenza stampa aperta il 2 febbraio a Portoferraio

La Giornata mondiale delle zone umide all’Elba. Mola e Le Prade, “Paradisi perduti, paradisi ritrovati”

4 e 5 febbraio Maratona Fotografica e tante iniziative

[30 gennaio 2017]

Il 2 febbraio  in tutto il mondo si celebra  Il World Wetland Day, la Giornata Mondiale delle Zone Umide, che quest’anno avrà per tema “Le zone umide aiutano a far fronte agli eventi meteorologici estremi”, e che per la prima volta verrà festeggiata anche all’Isola d’Elba con una serie di iniziative organizzate da Legambiente Arcipelago Toscano.

Il 2 febbraio, alle ore 11,00, alla Sala della Gran Guardia a Portoferraio, ci sarà una conferenza stampa aperta durante la quale  verranno illustrati gli eventi del 4 febbraio allo Schiopparello-Le Prade e del 5 febbraio a Mola presentate le proposte che Legambiente ha elaborato insieme a Gian Carlo Diversi per il recupero e la fruizione sostenibile di un’area che ospita ancora una grande biodiversità stanziale e migratoria ma che soffre di un grave degrado e di continue violazioni delle norme del Parco nazionale di cui fa parte come Zona B.

A caratterizzare le iniziative del 4 e 5 febbraio sarà la Maratona Fotografica  su 4 temi organizzata insieme a Phoft Studio-Alessandro Beneforti Photo (in allegato il regolamento), ma ci saranno anche escursioni  alla scoperta di flora e fauna con il noto nnaturalista, ornitologo e divulgatore  Francesco Mezzatesta, la pulizia della spiaggia di Mola insieme ai detenuti del Carcere di Porto Azzurro e la degustazione di prodotti tipici per tutti coloro che parteciperanno alla due giorni di iniziative per salvare le Zone umide del mondo e dell’Arcipelago Toscano.

Ecco il programma delle iniziative del Il World Wetland Day – Giornata Mondiale delle Zone Umide (che potrebbe subire ancora qualche variazione)

 

Giornata Mondiale delle Zone Umide – Paradisi Perduti, Paradisi ritrovati

2 febbraio, ore 11,00 Sala della Gran Guardia (g.c) a Portoferraio

Paradisi Perduti, Paradisi Ritrovati 

Presentazione delle iniziative per la Giornata Mondiale delle Zone Umide all’Isola d’Elba.

Proposte per il recupero della Zona Umida di Mola.

Partecipano:

Maria Frangioni, presidente Legambiente Arcipelago Toscano

Gian Carlo Diversi, fotografo naturalista, difensore della Zona Umida di Mola,

Alessandro Beneforti, fotografo Phoft Studio

Umberto Mazzantini, Responsabile Isola Minori Legambiente
4 Febbraio, Spiaggia delle Prade – Schiopparello (Portoferraio)

ore 9,30. Iscrizione Maratona Fotografica, consegna temi

ore 10,00. Escursione alla scoperta di flora e fauna con Francesco Mezzatesta, naturalista e ornitologo

ore 12,30. Degustazione prodotti tipici

Prosegue la Maratone Fotografica
5 Febbraio, Zona Umida di Mola (Capoliveri – Porto Azzurro)

ore 9,30. Iscrizione Maratona Fotografica, consegna temi

ore 10,00. Escursione alla scoperta di flora e fauna con Francesco Mezzatesta, naturalista e ornitologo

Pulizia della spiaggia di Mola, partecipano i detenuti del Carcere di Porto Azzurro

ore 12,30 Degustazione prodotti tipici

Prosegue la Maratone Fotografica

Per motivi organizzativi e di preparazione dei prodotti da degustare, si prega di confermare la partecipazione alle iniziative entro il 3 febbraio a legambientearcipelago@gmail.com – 3398801478, Pagina Facebook dell’iniziativa .

 Regolamento Maratona fotografica

:

Legambiente Arcipelago Toscano | Phoft Studio-Alessandro Beneforti Photo

 PARADISI PERDUTI PARADISI RITROVATI – MARATONA FOTOGRAFICA

Articolo 1 – La manifestazione si svolge  come una sorta di caccia al tesoro in cui i partecipanti devono cercare di sfruttare nel modo migliore il tempo e il materiale che hanno a disposizione, per ottenere i risultati più interessanti e meno scontati, in base ad una serie di “temi–indizio” che saranno  comunicati all’inizio delle due giornate da parte degli organizzatori. Ogni partecipante avrà a disposizione 8 (otto) ore per realizzare 4   fotografie che rappresentino  i 4 “temi–indizio” individuati dagli organizzatori. Il concorrente potrà scattare quante foto riterrà giusto ma alla consegna (che avverrà per mail entro le ore 21 del giorno stesso) dovrà individuare i 4 scatti che meglio identificano i temi proposti dagli organizzatori. Il concorso ha lo scopo di premiare le migliori foto di ogni tema realizzate durante il corso della Maratona ed il miglior lavoro complessivo che meglio rispecchia il tema dell’evento “Paradisi Perduti”.

Articolo 2 – La M.F.  è aperta a tutti, fotoamatori e fotografi professionisti ovvero a tutte le persone maggiorenni o minorenni (se accompagnate da un maggiorenne responsabile per tutta la durata della manifestazione). Le iscrizioni sono nominative e valide solo se effettuate personalmente (e per i minorenni solo se accompagnati dai genitori).

Articolo 3 –Le iscrizioni sono gratuite e potranno essere effettuate direttamente nelle due giornate dell’evento a cominciare dalle ore 8.00 fino alle ore 9.00, dopodiché la gara avrà inizio con la comunicazione dei primi 2 temi.  E’ possibile (e vivamente consigliato) iscriversi nei giorni precedenti inviando una mail: legambientearcipelago@gmail.com

La consegna delle foto dovrà avvenire  attraverso l’invio dei file (ridimensionati a max 2Mb. E non inferiori a 1Mb. ciascuno e nominati con il numero del tema e nome e cognome; es.1mariorossi) entro le ore 21 di ciascun giorno a:  legambientearcipelago@gmail.com

Non sono ammesse foto ritoccate o elaborate in hdr. I vincitori dovranno successivamente consegnare i file originali. Sono ammessi soltanto i file Jpg.

Articolo 4 – sono ammesse tutte le macchine fotografiche digitali, reflex e compatte compreso i cellulari.

 Articolo 5 – Le foto devono essere scattate il giorno stesso della maratona nell’intervallo temporale indicato al momento della consegna dei temi. A prova saranno controllati i dati Exif .

Articolo 6 – I partecipanti sono responsabili di ciò che fotografano: nel caso in cui sia necessaria la firma di una liberatoria (caso di un immagine che ritrae una persona) toccherà a loro soddisfare questa richiesta. I partecipanti sono tenuti a comportarsi in modo prudente e responsabile, evitando di provocare disturbi alla fauna e alla flora, ad attenersi alle norme del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano per quanto riguarda Mola, a seguire le indicazioni degli organizzatori e a partecipare alle iniziative di divulgazione scientifica  delle due giornate della MF.

L’organizzazione si riserva di annullare o rimandare la maratona in caso di cause di forza maggiore.

Articolo 7 –   Premi

il miglior lavoro complessivo su tutti  i temi proposti: Telecamera e macchina fotografica compatta 1GoPro Heros SESSION

  1. La migliore foto per ogni tema: Hard disck di memoria esterna per computer da 1,5 tb

I risultati saranno comunicati e resi pubblici entro 5 giorni ed  i vincitori saranno anche avvisati a mezzo email o telefono. I premi potranno essere ritirati il giorno della premiazione (da stabilire) o nella settimana successiva alla manifestazione nei luoghi preposti dall’organizzazione. Non verranno inviati tramite posta.

Articolo 8 – Proprietà intellettuale delle fotografie – Tutti i partecipanti godono del pieno diritto di proprietà e di utilizzo delle fotografie realizzate in occasione della maratona fotografica come da codice della proprietà intellettuale. I partecipanti acconsentono all’utilizzo delle loro immagini, per fini esemplificativi o promozionali, da parte dell’organizzazione. Le opere verranno sempre e comunque utilizzate specificando in modo chiaro l’autore della fotografia.

Articolo 9 – Accettazione del regolamento La partecipazione alla maratona implica, di fatto, l’accettazione di tutti gli articoli del presente regolamento del concorso. Eventuali omissioni o inesattezze dei dati obbligatori produrranno l’annullamento della partecipazione alla maratona.

 

Quest’anno il Segretariato di Ramsar ha indetto anche un concorso fotografico riservato ai giovani dai 18 ai 25 anni, In palio un viaggio in aereo in una zona umida Ramsar ancora non precisata.