La limantria all’attacco dell’Elba centro-occidentale

Farfalle segnalate al Serrone delle Cime (Portoferraio) e a Campo Lo Feno (Marciana)

[13 luglio 2015]

limantria di fronte

Dopo le infestazioni di bruchi e gli imponenti sfarfallamenti di limantria (lyimantria dispar) che hanno defoliato diverse aree dell’Elba orientale, i voraci lepidotteri hanno raggiunto anche il resto dell’Elba.

Una grossa presenza di farfalle di limantria è segnalata nel Comune di Portoferraio, lungo la strada del Serrone delle Cime, che va dal bivio della Biodola all’ Acquaviva. L’area più vicina a questa zona precedentemente infestata era stata, un paio di anni fa, una piccola porzione di macchia mediterranea a ridosso della spiaggia del Porticciolo.

Nell’Elba occidentale, già da due mesi, le limantrie ha attaccato anche Campo Lo Feno, una piccola località tra Patresi e Chiessi, molto nota e fotografata per i suoi curati vigneti a picco sul mare.

Un grosso problema anche perché a Campo Lo Feno dal 18 luglio iniziano i concerti e i lecci sono parte “integrante” del teatro.

Qui le farfalle stiano diminuendo, probabilmente si stanno spostando per deporre le uova su altri lecci e concludere il loro ciclo vitale.

In entrambi i casi, al Serrone delle Cime nel Comune di Porto ferraio, e a Campo Lo Feno, in quello di Marciana, bisognerà capire dove ci sarà la prossima infestazione dei voracissimi bruchi defoliatori, per tentare almeno di prevenirla.