Il Natural resources defense council (Nrdc) attacca le esercitazioni della Navy

La marina militare Usa ucciderà 1.000 balene in 5 anni? L’agente 007 dalla parte dei mammiferi

Pierce Brosnan: «Le balene non dovrebbero soffrire e morire per le esercitazioni militari!»

[10 giugno 2013]

Il Natural resources defense council (Nrdc), una delle più note ed autorevoli associazioni ambientaliste statunitensi, lancia un pesante attacco la Navy, la Marina militare Usa: «La Navy è pronta ad uccidere più di 1.000 balene ed altri mammiferi marini nei prossimi 5 anni con i test di addestramento con pericolosi sonar ed esplosivi».

L’Ndrc invita a mandare un’e-mail al segretario della difesa Usa, Chick Hagel  perché dia ordini alla Marina militare di «Adottare da subito misure di salvaguardia e di buon senso per essere da subito in grado di proteggere i mammiferi marini durante le manovre di routine, senza sacrificare la nostra sicurezza nazionale».

All’appello ha aderito anche una star del cinema, lo “007” Pierce Brosnan, che ha detto: «Le balene non dovrebbero soffrire e morire per le esercitazioni militari!».

Nell’e-mail che migliaia di americani stanno inviando ad Hagel si legge: «Come nuovo Segretario della Difesa degli Stati Uniti,  ha l’opportunità unica di migliorare il modo in cui la Marina si addestra, al fine di salvare la vita di innumerevoli mammiferi marini, senza compromettere la reazione militare. L’attuale piano della Marina infliggerebbe  danni di vasta portata alle balene e ad altri mammiferi marini nel corso delle esercitazioni proposte i nei test con sonar ed esplosivi nel corso dei prossimi 5 anni. Le stime dei danni della Navy sono spaventose: più di 1.000 morti, migliaia di feriti gravi e quasi 5 milioni di casi di perdita temporanea dell’udito. Ritenendo un tale pedaggio sconcertante, inconcepibile e inaccettabile, soprattutto perché il piano della Marina non riesce ad adottare misure di buon senso che ridurrebbero drasticamente il rischio per le  balene, senza compromettere la sicurezza nazionale. Ma soprattutto, la Marina dovrebbe dichiarare off-limits  per i sonar e gli esplosivi le aree vitali per i mammiferi marini, che secondo la comunità scientifica è il mezzo più efficace per ridurre i danni. La  esorto a tracciare una nuova rotta, indirizzando la Navy a salvaguardare i mammiferi marini durante le manovre navali i routine. Migliaia di questi magnifici animali non devono soffrire e morire inutilmente».

Videogallery

  • Whales Depend on Sound for Survival