L’Amazzonia del legno illegale raccontata con un corto animato… da Oscar [VIDEO]

[22 maggio 2014]

L’attrice francese Marion Cotillard, vincitrice di un Premio Oscar e candidata ora alla Palma d’Oro al festival di Cannes, spiega in un corto d’animazione diffuso oggi da Greenpeace come il taglio illegale stia distruggendo la foresta amazzonica brasiliana.

Una nuova indagine di Greenpeace ha recentemente svelato come il legno che proviene dal taglio illegale che distrugge la foresta venga spacciato come “legale”, attraverso la falsificazione dei documenti e la frode sui certificati forestali, e venduto in Europa e Stati Uniti. Nello stato brasiliano del Parà si stima che sia illegale il 78 per cento del legname estratto.

Come mostra il video diffuso oggi, in occasione della Giornata mondiale della Biodiversità indetta dalle Nazioni Unite, il taglio illegale ha un impatto devastante sulla foresta amazzonica. Causa la perdita di biodiversità, contribuisce ai cambiamenti climatici, è causa di conflitti sociali e caratterizzato da fenomeni di lavoro schiavile e da atti di violenza contro chi vi si oppone.

A seguito del lancio dell’indagine di Greenpeace, in Italia, il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina ha annunciato l’approvazione del decreto di attuazione del Regolamento europeo che vieta l’ingresso di legno illegale nel nostro Paese.

Nel video, narrato da una testimonial d’eccezione, risulta evidente che occorrono sanzioni e controlli seri perché gli importatori e i commercianti italiani di legno possano garantire ai consumatori di non essere complici della distruzione di uno degli ultimi polmoni del Pianeta. Parola di premio Oscar.

di Greenpeace

Videogallery

  • Allarme Amazzonia