Life, dell’Ue 243 milioni di euro per investimenti a favore di ambiente, natura e clima in Europa

I 30 progetti italiani selezionati. Finanziamenti per 73,5 milioni di euro

[26 ottobre 2018]

La Commissione europea ha approvato un pacchetto di investimenti da  243 milioni di euro del bilancio Ue in progetti del programma Life che «nella transizione dell’Europa a un futuro più sostenibile e a basse emissioni di carbonio, proteggono la natura, l’ambiente e la qualità della vita». Tra questi sono stati scelti 30 progetti italiani o transnazionali – per 73.5 milioni di euro ai quali partecipano istituzioni, università e istituti scientifici o imprese del nostro Paese.

Il programma Life è lo strumento finanziario dell’Unione europea per l’ambiente e l’azione per il clima. Esiste dal 1992 e ha cofinanziato più di 4 600 progetti in tutta l’Unione e nei paesi terzi, mobilitando quasi 10 miliardi di euro e contribuendo con più di 4,2 miliardi di euro alla protezione dell’ambiente e del clima. Il numero di progetti in corso si attesta costantemente sui 1 100. La dotazione finanziaria per il periodo 2014–2020 è fissata a 3,4 miliardi di euro e comprende un sottoprogramma Ambiente e un sottoprogramma Azione per il clima; per il prossimo bilancio a lungo termine dell’Ue 2021-2027, la Commissione propone di aumentarne il finanziamento di quasi il 60%.

In una nota la Commissione europea spiega che «Il finanziamento dell’Ue a titolo del programma Life a favore dell’ambiente e dell’azione per il clima mobiliterà ulteriori investimenti, per un totale di 430,7 milioni di euro ripartiti su 142 nuovi progetti. Poiché molti dei progetti finanziati sono transnazionali, Life avrà un’incidenza in ogni Stato membro dell’Ue. Un finanziamento di 196,2 milioni di euro sarà destinato a progetti riguardanti tre ambiti: ambiente e uso efficiente delle risorse, natura e biodiversità, governance e informazione in materia di ambiente. Secondo la Commissione Ue «Una grossa fetta di questo importo finanzierà progetti che consentiranno di riutilizzare maggiori quantità di plastica: trasformare questo tipo di rifiuti in materie prime di qualità per l’industria automobilistica, l’edilizia e il settore dell’imballaggio è solo uno dei modi in cui il programma Life concorre a realizzare nella pratica gli obiettivi indicati dalla Commissione europea nella strategia europea per la plastica nell’economia circolare».

Inoltre, «Life continua a essere una delle iniziative di punta per accrescere la consapevolezza del valore dei servizi ecosistemici che la natura ci offre e per conservare gli habitat e le specie minacciate. Dalla riduzione dei conflitti tra l’uomo e la fauna in Grecia, Italia, Romania e Spagna alla promozione di pratiche agricole sostenibili in Italia, Malta e Spagna, i molti progetti Life per la conservazione della natura contribuiranno ad attuare il piano d’azione dell’UE per la natura».

Il commissario europeo all’ambiente, affari marittimi e pesca, Karmenu Vella, ha evidenziato che «Il programma Life continua a investire in progetti che migliorano la nostra qualità di vita, l’ambiente e la natura, aiutando molti europei di talento a trovare soluzioni ad alcuni dei maggiori problemi ambientali che oggi ci preoccupano: l’inquinamento atmosferico, la scarsità d’acqua, i rifiuti di plastica, la perdita di biodiversità e di risorse. E continua a farlo con un rapporto ottimale costi/benefici».

Per quanto riguarda il clima «L’Ue investirà 46,8 milioni di euro per sostenere progetti mirati alla mitigazione dei cambiamenti climatici, all’adattamento, alla governance e all’informazione. Una parte di questi investimenti andrà a sostenere la stesura dei piani nazionali 2030 per il clima e l’energia, che aiuteranno gli Stati membri a ridurre collettivamente le emissioni di gas serra almeno del 40% entro il 2030 rispetto ai livelli del 1990. I fondi Life aiuteranno anche ad adattare l’agricoltura e la silvicoltura ai cambiamenti climatici e a migliorare la resilienza delle comunità nei confronti di fenomeni meteorologici estremi, come alluvioni, ondate di caldo e penuria d’acqua».

Secondo il commissario europeo per l’azione per il clima e l’energia, Miguel Arias Cañete, «Questi progetti innovativi dimostrano il valore aggiunto della cooperazione europea. Sviluppando e condividendo le soluzioni migliori per ridurre le emissioni e aumentare la resilienza ai cambiamenti climatici, sostengono l’attuazione del quadro 2030 per il clima e l’energia in tutta l’Ue»,

55 progetti Life della componente Ambiente e uso efficiente delle risorse mobiliteranno 163,5 milioni di euro, di cui 82,4 milioni forniti dall’Ue, e riguarderanno azioni in 5 aree tematiche: aria, ambiente e salute, uso efficiente delle risorse, rifiuti e acqua. Per agevolare la transizione verso un’economia più circolare in Europa, i 20 progetti sull’uso efficiente delle risorse mobiliteranno da soli 43,8 milioni di euro, con un incremento del 15% rispetto allo scorso anno. Circa 14,9 milioni di euro saranno destinati a migliorare la qualità dell’aria.

I progetti italiani approvati so 7 per 17.0 milioni di euro: Making paints without petrochemicals (LIFE-BIOPAINT);  Cultivating green and healthy products with olive oil wastewater (MEWLIFE); Electric car-sharing for smaller cities (I-SharE LIFE); Growing plants with dredged sediment (LIFE AGRISED); Using poultry manure to improve soil quality (LIFE POREM); Turning dredged sediment into a substitute for peat moss (LIFE SUBSED);  Putting wine waste back into the land (LIFE ZEOWINE)

40 progetti Life della componente Natura e biodiversità sostengono l’attuazione delle direttive Habitat e Uccelli e la strategia dell’Ue in materia di biodiversità fino al 2020. La dotazione di bilancio complessiva di questi progetti è di 153 milioni di euro, a cui l’Ue contribuirà per 97,5 milioni.

In questa componente i progetti italiani sono 7 con finanziamenti per 17.7 millioni di euro: Road safety for large carnivores (LIFE SAFE-CROSSING);  Participatory agroforestry in north-east Italy (LIFE PALU QdP); Maintaining the integrity of freshwater trout populations (LIFE Nat.Sal.Mo); Expanding the range of the lesser kestrel (LIFE FALKON);  Taking endangered orchid communities off the critical list (LIFEorchids);  Saving Mediterranean Forests from a beetle invasion (LIFE SAMFIX); Protecting biodiversity in abandoned agricultural areas (LIFE GREENCHANGE)

Gli 11 progetti LIFE della componente Mitigazione dei cambiamenti climatici hanno una dotazione complessiva pari a 33,7 milioni di euro, di cui 18,6 milioni provenienti dall’Ue. Queste sovvenzioni sono concesse a progetti di migliori pratiche, progetti pilota e progetti dimostrativi in tre settori tematici: industria, contabilizzazione/comunicazione delle emissioni di gas serra, e uso del suolo/silvicoltura/agricoltura.

I 5 progetti italiani scelti e con una dotazione di 17.0 milioni di euro sono: Reducing the global warming potential of air conditioning (ZEROGWP);  Showing the climate action benefits of planting legumes (LIFE AGRESTIC); Waste-powered district heating (LIFE4HeatRecovery); A substitute for harmful refrigerants (C4R);  Saving carbon-storing underwater meadows (SEA FOREST LIFE)

17 progetti LIFE della componente Adattamento ai cambiamenti climatici mobiliteranno 44,2 milioni di euro, di cui 22,9 milioni erogati dall’Ue. Queste sovvenzioni sono concesse a progetti relativi a sei aree tematiche: adattamento basato sugli ecosistemi, salute e benessere, adattamento delle zone montagnose/insulari incentrato sul settore agricolo, adattamento/pianificazione urbana, valutazione della vulnerabilità/strategie di adattamento, e acqua (in cui sono comprese la gestione delle inondazioni, le zone costiere e la desertificazione).

I progetti italiani approvati sono 4 per 8.2 milioni di euro: Encouraging the switch to climate-resilient crops (GREAT LIFE);  A smart approach to monitoring green spaces in cities (LIFE URBANGREEN); Promoting adaptation measures in town planning (LIFE METRO ADAPT);  Increasing resilience to extreme rainfall (LIFE SimetoRES).

15 progetti LIFE della componente Governance e informazione in materia di ambiente sensibilizzeranno alle questioni ambientali. Con una dotazione di bilancio complessiva di 27,2 milioni di euro, di cui il contributo Ue ammonta a 16,2 milioni

Qui i progetti italiani sono 6 per 11,6 milioni di euro: Using data to evaluate the impact of chemical substances (LIFE CONCERT REACH); Promoting sustainable use of Mediterranean soil resources (SOIL4LIFE); Exchanging good practice in Natura 2000 forests (GoProFOR LIFE); Managing noise pollution from ports (ANCHOR LIFE); Training the food service industry to produce less waste (LIFE FOSTER);  Showing the red card to football match waste (LIFE TACKLE)

4 progetti LIFE della componente Governance e informazione in materia di clima miglioreranno la governance e sensibilizzeranno ai cambiamenti climatici. La dotazione di bilancio complessiva è di 9,1 milioni di euro, a cui l’Ue contribuirà per 5,2 milioni.

E’ stato selezionato, con una dotazione di 2,1 milioni di euro, il progetto italiano Using natural water retention to reduce the impact of flooding (LIFE BEWARE)