L’incredibile degrado della spiaggia della Cala, nel Parco nazionale dell’Arcipelago toscano

[13 giugno 2016]

Cala 2

La spiaggia della Cala, una delle poche del Comune di Marciana Marina, che si apre sulla costa al confine con Marciana, nella zona B (riserva generale)  e C (zona di protezione) del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e nella Zona speciale di conservazione (Zsc – Direttiva Ue Habita) e Zona di Protezione speciale (Direttiva Ue Uccelli) di Monte Capanne – Promontorio dell’Enfola, negli ultimi anni è assurta agli onori delle cronache per i ripetuti tentativi (falliti) del Comuna di Marciana Marina di realizzare una nuova strada costiera in pieno Parco Nazionale/Zcs/Zps, ma intanto si lasciava che sulla magnifica spiaggia regnasse il degrado.

I ricoveri delle imbarcazioni costruiti sulla spiaggia e che sono la prima cosa che si vede scendendo dal sentiero di accesso alla spiaggia, sono completamente abbandonati e pericolanti e ospitano barche fatiscenti e rifiuti e materiali di ogni genere, per non parlare della “tettoia”, ormai ridotta a pochi e pericolosi elementi di copertura.

Uno spettacolo indegno per un Comune che si fregia dell’Emas e della bandiera blu,  per un Parco Nazionale e per un’area tutelata da due direttive dell’Unione europea, un degrado ormai divenuto intollerabile e pericoloso e che si dovrebbe provvedere a riportare e a far riportare urgentemente a decenza, anche per evitare rischi ai bagnanti  che frequentano la spiaggia.

Chiediamo quindi a tutte le istituzioni interessate, a partire dal Comune, un intervento urgente per eliminare le strutture e le imbarcazioni fatiscenti, i rifiuti e ogni pericolo e bruttura dalla magnifica spiaggia della Cala.