L’Italia ha 3 nuove Zone di protezione speciale (Zps) sulle Alpi

[16 giugno 2016]

Pale_di_san_martino_tramonto

L’Italia ha designato 3 Zone speciali di conservazione (Zsc) della regione biogeografica alpina nella provincia autonoma di Trento. Con decreto del Ministero dell’Ambiente – pubblicato sulla Gazzetta ufficiale di ieri – Palu’ di Mugheri, Lagorai Orientale – Cima Bocche e le Pale di San Martino sono diventate Zps (Zone di protezione speciale).

Il Ministero con tale atto individua le misure di conservazione, conformi alle esigenze ecologiche, dei tipi di habitat  naturali. Individua le misure necessarie per evitare il degrado degli habitat e la perturbazione delle specie, perturbazione che potrebbe avere conseguenze significative per  quanto riguarda gli obiettivi di tutela.

Queste misure andranno a integrare le misure di salvaguardia e le previsioni normative definite dagli strumenti di regolamentazione e pianificazione esistenti già esistenti per quelle aree ora Zps ma già aree naturali protette di rilievo regionale o provinciale. Inoltre, per una possibile integrazione con altri piani di sviluppo e specifiche misure regolamentari, amministrative o contrattuali le misure del decreto potranno essere ulteriormente integrate ma entro sei mesi dalla data del decreto stesso. Entro lo stesso termine la Provincia autonoma provvede anche ad assicurare l’allineamento tra le misure di conservazione e la  Banca dati Natura 2000.

Natura 2000 è la rete europea di zone e di aree speciali di conservazione creata dal legislatore europeo per la salvaguardi delle specie e degli habitat maggiormente minacciati dell’intera Europa. Istituita dalla direttiva habitat – che si propone di proteggere direttamente le aree naturali e le specie che qui si trovano – è composta dei Siti di importanza comunitaria che si trovano all’interno delle regioni biogeografiche europee. Il territorio dell’Unione Europea, infatti, è suddiviso in nove regioni biogeografiche (boreale, atlantica, continentale, alpina, mediterranea, macaronesica, steppica, pannonica e la regione del Mar Nero) in base a determinate caratteristiche ecologiche omogenee.