Lo Zambia sfratterà tutti gli intrusi dalle sue riserve forestali

Via gli insediamenti abusivi e gestione sostenibile delle foreste con le comunità

[23 gennaio 2018]

Il governo dello Zambia ha annunciato che presto  comincerà a inviare delle lettere di espulsione a tutte le persone e imprese che si sono insediate sul territorio delle sue riserve forestali.

La  ministro dei territori, Jean Kapata, ha spiegato che «Gli occupanti illegali delle riserve forestali saranno espulsi senza indennità» e ha già dato ai suoi uffici istruzioni per inviare ordinanze di esplulsione.

La Kapata  ha detto che «Le foreste hanno subito l’insediamento di persone che si dedicano ad ogni sorta di attività». Infatti, tutte le 473 riserve forestali dello Zambia ospitano insediamenti abusivi, anche di attività economiche, dove all’interno dei territori protetti sono state costruite case, disboscati e coltivati campi, aperte miniere illegali.

La Kapata   ha però aggiunto che «Le persone che hanno coltivato diverse piante saranno autorizzate ad attendere il raccolto delle loro piante prima di partire. Presto, nel primo trimestre 2018, sarà messo in atto un meccanismo obbligatorio per permettere alle comunità di partecipare alla gestione sostenibile delle foreste».