Lucca: Polizia provinciale e Corpo forestale dello Stato creano una task force contro gli incendi boschivi

[14 agosto 2013]

A Lucca si lavora per rendere più efficace la prevenzione degli incendi boschivi nei mesi estivi. A tal fine la provincia e il comando provinciale di Lucca del Corpo forestale, sotto il coordinamento della Prefettura, hanno stipulato un protocollo di intesa che nasce dall’esigenza di coordinare al meglio due forze che operano sul campo, e che già lavorano attivamente nel campo sia della prevenzione, sia della repressione degli incendi boschivi, unendo, in questo modo due esperienze e due tecniche investigative che possono divenire complementari tra loro.

«È significativo che si intensifichi la collaborazione tra gli enti, in quanto questo permette di valorizzare l’azione di prevenzione che, già nel corso della passata estate, ha dato i suoi frutti sul nostro territorio», ha spiegato l’assessore provinciale alla Protezione civile Diego Santi. «Una sempre più intensa collaborazione tra tutti coloro che operano nella prevenzione degli incendi boschivi non può che far migliorare lo stato del nostro territorio. In quest’opera risulta fondamentale l’apporto delle associazioni di volontariato, alle quali voglio rivolgere un sincero ringraziamento per l’ottimo lavoro e la professionalità spesa a supporto delle istituzioni preposte».

Grazie a questo protocollo sarà incrementato, quindi, il pattugliamento del territorio provinciale, al fine di prevenire e segnalare prontamente gli incendi boschivi. Parallelamente sarà potenziata anche l’attività investigativa, in caso di incendio causato dall’uomo, che  secondo le statistiche avviene in Toscana nel 90 per cento dei casi.

In caso di avvistamento di focolai, la provincia ricorda che sono operative 24 ore su 24 la Sala regionale (Suap) attivabile attraverso il numero verde: 800 425 425 e la Sala della Provincia (Cop) che risponde al numero verde 800 112 952