L’uccello lira che canta e balla come gli uomini. Si è evoluta così la danza umana?

Il volatile riesce a coordinare 4 tipi di canzoni e di danza in sequenze definite

[20 giugno 2013]

Un team di ricercatori australiani ha pubblicato su Current Biology lo studio  Dance Choreography Is Coordinated with Song Repertoire in a Complex Avian Display, che demolisce un’altra delle certezze che ci fanno ritenere una specie unica: quella della capacità di ballare e cantare cambiando repertorio secondo la musica o la danza.

I ricercatori della Division of evolution, ecology, and genetics della Research school of biology dell’Australian National University e del Department of Zoology de La Trobe University sottolineano che «Tutte le culture umane hanno la musica e la danza e le due attività sono così strettamente integrate che molte lingue usano solo una parola per descriverle». Ricerche recenti puntano ad un profondo collegamento cognitivo tra la musica e danza con i movimenti negli esseri umani, alimentando la speculazione che la musica e la danza siano co-evoluti, il rende necessari studi dei display audiovisivi negli altri animali. Tuttavia, poco si sa su come gli animali non umani integrino le componenti di visualizzazione, acustiche e di movimento. Una sorprendente proprietà dei display umani è che i performers  coordinano la danza con la musica con tipi di movimenti di danza che corrispondono a tipi di musica, come quando i ballerini di valzer con la musica valzer».

I ricercatori dimostrano però che questo complesso comportamento non è una caratteristica solo umana, infatti un uccello coordina temporalmente un repertorio di tipi di canzoni con repertorio di movimenti simili alla danza.  «Durante l’esibizione – si legge su Current Biology – l’uccello lira maggiore (Menura novaehollandiae, anche uccello lira maggiore) canta quattro diversi tipi di canzoni, corrispondenti ciascuna ad un unico insieme di movimenti ed presenta tipi di canto e danza in una sequenza prevedibile. Fondamentalmente, i movimenti del display sono sia necessari per la produzione del suono che volontari, perché i maschi a volte cantano senza ballare. Perciò, il coordinamento dei repertori dei segnali acustici e di movimento prodotti  non è una caratteristica unicamente umana».

La principale autrice dello studio, Anastasia Dalziell dell’Australian National University,  spiega che «Come gli esseri umani, gli uccelli lira maggiori maschi hanno diversi movimenti di danza che vanno con diverse canzoni», le canzoni sono state classificate in A,B,C,D e la Dalziell  evidenzia che «Cantando canzone A, che suona come un videogioco anni ’80,  un uccello lira maschio  compie caratteristici passi laterali, coprendosi la testa con la coda come fosse un velo, ma quando canta la canzone C  restringe la coda in modo che assomiglia a un mohawk, sbatte le ali ed esegue piccoli salti e oscilla. Questi canzone e coreografie integrate hanno avuto un ulteriore livello di complessità: gli uccelli eseguono  le loro canzoni in un ordine prevedibile, sempre a partire con la canzone A, poi alternando le canzoni B e C, prima di finire con la canzone D. I movimenti della danza degli uccelli lira sono un abbellimento volontario del  loro canto, in altre parole, possono cantare senza ballare. A volte fanno anche degli errori nella loro danza, un’osservazione che suggerisce che la danza è una sfida per gli uccelli, così come lo è per noi umani».

Insomma  per quanto gli esseri umani amino ballare (no tutti per la verità), la danza è un’attività molto più  importante per gli uccelli. Prima che possano accoppiarsi, i maschi devono impressionare le femmine con le loro abilità di ballo e quindi investono molte energie nelle loro danze, ci vogliono anni  di pratica prima che raggiungano la maturità. Durante la stagione riproduttiva le femmine di uccelli lira fanno visita a diversi maschi ed osservano come cantano e ballano, cosa esattamente guardino queste femmine per scegliere il maschio non lo sa ancora nessuno. La Dalziell conclude: «A volte, dopo quello che mi sembra di essere un grande e perfetto spettacolo fatto da un maschio, ho visto la femmina andarsene per  controllare il suo vicino». A volte succede anche ai migliori ballerini umani…