L’Ue adotta il regolamento di accesso e condivisione dei benefici (Abs) della biodiversità

[14 aprile 2014]

Oggi l’Ue ha adottato la legislazione che attua l’accordo internazionale sull’accesso alle risorse genetiche e la ripartizione giusta ed equa dei benefici derivanti dal loro utilizzo (il cosiddetto Protocollo di Nagoya o  Access and Benefit Sharing – Abs). Il Consiglio dell’Ue ha anche adottato una decisione che autorizza l’Ue a ratificare il protocollo.

Il commissario europeo all’ambiente, Janez Potočnik, è molto soddisfatto perché «con l’adozione di questa normativa, l’Unione europea sta compiendo un impegno fondamentale, formulato nel 2010 nell’ambito della Convention on biological diversity per stabilire le regole per la conformità con l’accesso e la condivisione dei benefici delle risorse genetiche e delle conoscenze tradizionali associate alle risorse genetiche.

Questo  contribuirà a garantire che la biodiversità sia utilizzata in modo sostenibile, a creare regole trasparenti per i ricercatori e le aziende dell’Ue che utilizzano risorse genetiche ed a contribuire alla condivisione dei benefici con i fornitori di tali risorse. L’Ue è ora in grado di ratificare rapidamente il Protocollo di Nagoya e contribuire alla sua entrata in vigore».