Lupi e bufale: il Partito socialista chiede la “delupizzazione” del Comune di Manciano

Vietare «Circolo, l’Allevamento, il Lancio di Animali Predatori (…) autorizzando Catture e abbattimenti»

[17 ottobre 2018]

Roberto Bulgarini, capogruppo di maggioranza e consigliere del Partito Socialista Italiano al Comune di Manciano (GR)  annuncia – con spreco di maiuscole e di puntini – sulla sua pagina Facebook:  “PRESENTATA LA MOZIONE PER LA “DELUPIZZAZIONE” DEL COMUNE DI MANCIANO… un ringraziamento particolare ai compagni ed al Glorioso Partito Socialista Mancianese da oltre 125 anni fedele al popolo mancianese… dalla parte del Lavoro a difesa delle nostre tradizioni dei nostri Allevatori ed Agricoltori… la speranza é che questa Mozione passi in CONSIGLIO COMUNALE per dare poi il via ad un Azione Politica di Alto Livello… invitiamo tutti gli allevatori del Territorio di Manciano e della Maremma a partecipare in massa ad un Consiglio Comunale vero e pieno di contenuti… finalmente un atto di VOLONTÀ importante… non sappiamo dove potremmo arrivare ma di sicuro daremo battaglia…»

La mozione sembra condivisa anche dalla minoranza di centro-sinistra, visto che un altro consigliere del PD, Giulio Detti, risponde al post di Bulgarini: «L’argomento è molto importante e serio. Spero che come capogruppo di maggioranza, tu la porti a breve in discussione in consiglio, magari come unico punto all’ordine del giorno, in modo da poterci confrontare sul tema. Suggerirei di fare questo consiglio in una sede più accessibile, magari al cinema. Al gruppo di minoranza farebbe molto piacere ci fosse partecipazione».

La vicenda in sé potrebbe essere comica, e qualche commento al post si chiede se «Siamo su Lercio» e – è il caso di dirlo – fioccano vignette di lupi paracadutati e paracadutisti, mentre qualcuno giura di averli visti paracadutare e assicura che il ripopolamento di lupi è in corso da 20 anni…

C’è poi il fatto che un esponente di un partito che lotta per non estinguersi chieda di “delupizzare” un Comune da un animale che si è salvato dall’estinzione… Ma questo è nulla rispetto al contenuto del rivoluzionario editto emesso dal compagno Bulgarini.

Ve ne proponiamo la lettura integrale, impervio uso dell’italiano e della punteggiatura inclusi:

 

Al Sindaco del Comune di Manciano

Al Consiglio Comunale di Manciano

Oggetto: Delupizzazione del Comune di Manciano

Il sottoscritto Roberto Bulgarini, Consigliere Comunale, in nome proprio e per conto del Partito Socialista Italiano, ai sensi dell’articolo 17 regolamento sul funzionamento del Consiglio Comunale, presenta la seguente mozione:

CONSIDERATO CHE

1 In questi ultimi anni l’allevamento Ovi Caprino  da sempre settore trainante del Nostro Territorio, si è fortemente ridimensionato, causa la presenza di animali predatori;

2 La perdita per molte aziende agricole di reddito, e la loro conseguente chiusura

3 Il continuo e costante lancio della popolazione predatrice non ben definito

4 l’insensibilità della Politica Nazionale e Locale

5 Il cambiamento di usi e consuetudini della Popolazione

6 La messa in discussione del Nostro Ambiente

7 La perdita di prodotti locali fiore all’occhiello del Nostro territorio come Latte, Formaggio ed Agnello

8 La perdita di appetibilità Turistica, e la conseguente perdita occupazionale

9 La deturpazione del Territorio e dell’Ambiente attraverso recinzioni incontrollate, fatiscenti e inquinanti

CHIEDIAMO

L’impegno del Consiglio Comunale a rendere il COMUNE DI MANCIANO “DELUPIZZATO”, vietando il Circolo, l’Allevamento, il Lancio di Animali Predatori, su tutto il Territorio Comunale di MANCIANO, autorizzando Catture e abbattimenti a vista di detti animali, attraverso l’apposizione di apposita cartellonistica.

Manciano 11 Ottobre 2018 PARTITO SOCIALISTA

 

E’ evidente che il compagno Bulgarini pensi davvero che ci siano stati e siano ancora in atto lanci di lupi mai avvenuti e sempre smentiti da tutte le istituzioni,  così come è evidente che il capogruppo di maggioranza mancianese chieda nella sua mozione di vietare «l’Allevamento, il Lancio di Animali Predatori» che sono già vietati.

Resta il mistero di cosa sia il “Circolo”  – a meno che i lupi di Manciano non si riuniscano in qualche sede di partito dismessa –  e di come possa il Comune di Manciano autorizzare in violazione delle leggi vigenti «abbattimenti a vista di detti animali». D’altronde sarebbe difficile abbattere i lupi «attraverso l’apposizione di apposita cartellonistica» come suggerisce  Bulgarini.  O forse l’esponente socialista si riferisce ai cartelloni stradali ai quali negli ultimi anni in Toscana sono stati barbaramente appesi esemplari di lupi e ibridi uccisi dai bracconieri?

Visto che chiede di proibire cose mai avvenute e di fare cose che non competono a un Comune, la scompiscevole mozione sulla Delupizzazione potrebbe essere derubricata quindi ad innocua sparata propagandistica, se non fosse che è il segno di un declino della qualità amministrativa e di una politica che rifugge dalla complessità per rifugiarsi nelle chiacchiere da bar trasformate in fake news che diventano mozioni consiliari.  I lupi del Circolo di Bulgarini devono avere paura di questo clima, non certo di una mozione impossibile o di cartelli che dichiarano Manciano “Comune Delupizzato”.

Chissà che ne pensa di tutto questo il segretario del Partito Socialista Italiano, il toscano Riccardo  Nencini, che alle ultime elezioni politiche si è candidato nella Lista Insieme, che, oltre al PSI, comprendeva anche i Verdi?