Il mare più bello della Toscana: 5 Vele Castiglione della Pescaia, Capalbio, Isola del Giglio

4 vele all’Isola di Capraia e a Marciana (Elba)

[10 giugno 2016]

Giglio

Si piazza bene la Toscana nella classifica del  mare più bello 2016, la Guida blu di Legambiente e Touring Club Italiano e spiccano ancora una volta la Maremma, con  le 5 Vele che vanno nuovamente a Castiglione della Pescaia e Capalbio,  e l’Arcipelago Toscano, con il rientro nel top della classifica dell’Isola del Giglio, ma anche con le 4 vele dell’Isola di Capraia di Capraia sesta nella classifica delle isole minori e di Marciana, all’Isola d’Elba, ottava nella graduatoria insulare. La Maremma Toscana e Laziale è quarta tra i comprensori turistici italiani.

«Si conferma la Toscana delle 5 vele come forza trainante della nostra economia – ha dichiarato Fausto Ferruzza, presidente regionale di Legambiente Paesaggio, bellezza, fruizione dei nostri territori sono tra le direzioni di marcia per uscire dalla crisi».

Ecco le motivazioni delle 5 Vele di Legambiente e Touring Club:

Castiglione della Pescaia (GR). Sempre più significativi i progetti e le iniziative che permettono di esplorare la Riserva Naturale Diaccia Botrona in cui sono presenti nidi di Falco Pescatore, specie rara tornata dopo molti anni a nidificare in Maremma. Continua l’impegno nella conservazione dell’habitat dunale e della Pineta litoranea. Attraverso il “Sistema Castiglione”, ha visto la realizzazione di una rete di strutture turistiche. Tra le azioni significative, l’aumento delle zone trenta e delle piste ciclabili, parcheggi “lasci l’auto-prendi la bici” e il potenziamento dei servizi pubblici. Sono stati aperti nuovi itinerari per trekking, cavallo e bicicletta. Tante anche le iniziative per incrementare la raccolta differenziata e le energie alternative.

Capalbio (GR) Il comune continua a programmare azioni efficaci di rispetto e tutela dell’ecosistema costiero. È in corso di realizzazione un percorso didattico per sensibilizzare studenti, cittadini e turisti sul rispetto del sistema dunale. Continua la promozione di fonti rinnovabili, di risparmio ed efficienza energetica con tetti fotovoltaici sugli edifici comunali e l’istituzione di un parco energetico per la didattica. Sui rifiuti si consolida l’impegno nella raccolta differenziata con la nuova isola ecologica ed il futuro progetto per il porta a porta nel centro storico. Il Comune, in collaborazione con le associazioni del territorio, si sta impegnando significativamente in attività di sensibilizzazione su rifiuti, energia e tutela della biodiversità.

Isola del Giglio (GR). Dopo il ripristino dei fondali a causa del tragico incidente della Costa Concordia, il Comune ha effettuato un monitoraggio dello stato di salute dell’ecosistema marino coinvolto. L’intento è di rendere l’isola sempre più “smart” attraverso misure che incrementino la mobilità sostenibile, l’efficienza energetica e la diffusione delle fonti energetiche rinnovabili. Il comune è impegnato nella valorizzazione e il recupero della sentieristica interna e nella realizzazione di interventi di maggiore protezione per la fascia costiera e marina sia per l’Isola del Giglio che per l’isola di Giannutri. Sulla gestione dei rifiuti, si sta incrementando la raccolta differenziata ed è in itinere la riapertura dell’isola ecologica.