In Maremma le Riserve naturali fanno scuola

Il progetto Pro.Va.Re Natura: 2 contest 30 classi e 400 studenti

[20 dicembre 2017]

Si è concluso ufficialmente il progetto ProVaRe Natura, dedicato alla valorizzazione e alla conoscenza della rete delle riserve naturali della Provincia di Grosseto, realizzato da Legambiente e Provincia di Grosseto, con la collaborazione della Regione Toscana-Direzione Ambiente e che ha coinvolto 30 classi, 413 studenti, 17 insegnanti, 26 fotografi amatoriali, per un totale di 104 partecipanti ai 4 incontri educational per insegnanti e guide svolti nel mese di ottobre.

I dati conclusivi sono stati presentati nella Riserva della Diaccia Botrona, a Castiglione della Pescaia, nei locali della Casa Rossa Ximenes e Angelo Gentili, della segreteria nazionale di Legambiente, ha sottolineato che «Il progetto ha raggiunto ampiamente i risultati sperati sia in termini qualitativi che qualitativi. Ciò denota quanto sia attuale l’interesse verso la rete delle Riserve della provincia di Grosseto sia dal parte del mondo della società civile sia da parte del mondo delle scuole. Le riserve provinciali sono in tutto 13 e ben 10 sono state coinvolte a vario titolo in modo diretto dal progetto. Tra queste, la Diaccia Botrona, che oggi ci ha ospitato, è molto conosciuta e frequentata anche dalle scolaresche ed è stata oggetto di molti elaborati, ma il lavoro non è finito: dobbiamo continuare ad agire per valorizzare questo immenso patrimonio di biodiversità e farne un collante territoriale e un’occasione di sviluppo sostenibile».

La mattinata è iniziata con un’escursione guidata all’interno della Riserva naturale Diaccia Botrona con i 70 studenti delle scuole primarie di Campagnatico e Orbetello, vincitori del concorso “Classi in Riserva”. Al contest hanno partecipato anche i 50 studenti vincitori della scuola media di Magliano in Toscana e della “Dante Alighieri” di Grosseto, che si sono aggiudicati, lo scorso 19 dicembre, un’escursione alla Riserva del Farma.

Il progetto Pro.Va.Re Natura ha previsto anche il concorso fotografico amatoriale “Scatti di Riserva” con 26 partecipanti. Il primo premio, un’escursione guidata gratuita nella Riserva naturale del Monte Penna (Castell’Azzara) è andato al fotografo amatoriale Marco Pini.