Mario Ferrari è il nuovo presidente della Comunità del Parco dell’Arcipelago Toscano

Vicepresidente Gabriella Allori. Ruggero Barbetti torna nel direttivo

[14 dicembre 2017]

Dopo un minuto di silenzio  per ricordare la prematura scomparsa  di Gaetano Guarente, Presidente della Comunità del Parco e Sindaco di Capraia, si è tenuta l’assemblea della Comunità del Parco dell’Arcipelago Toscano, richiesta del Presidente facente funzione dell’Ente Parco e presieduta da Renzo Galli,  Sindaco uscente di Rio Marina (il comune si unificherà con quello di Rio nell’Elba dopo il recente referendum), come componente più anziano, erano rappresentati  tutti  gli 8 comuni elbani destinati a diventare 7.
All’ordine del giorno l’elezione del nuovo presidente e  del vice presidente della Comunità del Parco, la designazione del rappresentante della Comunità del Parco nel Consiglio Direttivo dell’Ente dopo le dimissioni di  Gabriele Rotellini (indicato dal Comune di Capoliveri) e il  parere  obbligatorio di competenza sul Bilancio di Previsione 2018 del Parco.
Alla presidenza della Comunità del Parco . della quale fanno parte anche i Comuni di Isola di Capraia edi Isola del Giglio, quello di Livorno e la Regione Toscana) è’ stato eletto  all’unanimità dei presenti il sindaco di Portoferraio Mario Ferrari (centro-destra), Eletta all’unanimità anche la vicepresidente: la sindaca di Marciana Marina Grabriella Allori (Lista Civica) che sostituisce il suo predecessore Andrea Ciumei (centrodestra) che ha clamorosamente sconfitto quest’anno alle elezioni.

Anche l’avvicendamento nella carica di consigliere del Parco non sposta la casella comunale: al posto di Rotellini è stato eletto (con 7 voti su 8) il sindaco di capoliveri Ruggero Barbetti (Forza Italia) che ritorna così nel Direttivo dell’Ente Parco del quale è stato a più riprese anche Commissario al tempo che Altero Matteoli era ministro dell’ambiente.
La Comunità del Parco ha dato anche parere favorevole unanime al Bilancio di Previsione dell’esercizio finanziario 2018 del Parco Nazionale che sarà portato il 19 dicembre in approvazione definitiva del consiglio Direttivo dell’Ente.