Motocross nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e sentieri, Feri risponde a Legambiente

Fra poco al lavoro sui sentieri segnalati. Motocross: l'Ente tutelerà ambiente, sentieristica e investimenti fatti

[18 ottobre 2017]

Per quanto segnalato da Legambiente circa lo stato della vegetazione che ostacola il transito sui sentieri, con particolare riferimento alla GTE evidenzio che al momento i lavori sono in corso, da parte della ditta che sta facendo la manutenzione della rete; si trovano infatti ad operare sul versante ovest dell’ isola. In particolare nella data odierna sono stati apposti i primi segnavia in alluminio su pali di plastica riciclata; ogni segnavia è identificato da una specifica “targa” ed è anche georeferenziato in modo che in caso debba essere manutenuto lo si possa individuare facilmente.

Tra una ventina di giorni i lavori si sposteranno sulla parte centrale ed infine su quella est dell’Elba; saranno quindi ripristinati anche i diversi sentieri che ci sono stati segnalati e che fanno capo al progetto in corso. A seguito sarà ripristinata la sentieristica del parco sulle isole del Giglio, Capraia e Giannutri.

Per quanto attiene invece alla pratica del motocross sui delicati tracciati dell’Elba, sia che siano stati appena ripristinati, sia che lo debbano ancora essere, penso che vi siano pochi commenti da aggiungere a quanto mostrato. Purtroppo per quanto i pali dissuasori possano indicare un divieto, quando vi è l’intenzione di passare, un varco lo si trova comunque. Per questi motivi l’Ente si attiverà per tutelare l’ ambiente, la sua rete sentieristica e gli investimenti fatti.

Stefano Feri, facente funzione di Presidente del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano